"/>
martedì 12 dicembre 2017 11:14:05
omnimilano

Writer, polizia ferma crew ‘We Can All’: 9 denunciati, sequestro bombolette e droga

16 maggio 2016 Cronaca

Accanto alle bombolette spray, 12 chili di hashish e marijuana e l’attrezzatura per la coltivazione indoor. E’ cosi’ che la polizia locale potrebbe aver fermato le “imprese” del nucleo italiano di una delle piu’ importanti e attive crew d’Europa, la “We Can All”: bombolette e droga sono il frutto delle perquisizioni compiute presso alcuni membri italiani della crew. Nove i denunciati, di cui 8 lombardi. Le indagini sono partite da Milano, sugli atti vandalici compiuti in citta’. Portate avanti in due anni dal Nucleo antiwriter dei vigili e poi estese in tutta Italia e alla collaborazione delle polizie locali di Piacenza, Varese, Monza, Segrate, Reggio Emilia, Opera e ai carabinieri di Catania. L’esito si e’ avuto con le 8 perquisizioni disposte dal pm milanese Elio Ramondini, in parte a Milano e in Comuni dell’hinterland come Opera, Arese, Segrate, a Monza e a Camparada: accanto all’attrezzatura per il writing, sono stati sequestrati circa 6 chili di piante di cannabis e altrettanti di droga pronta per l’uso e gli strumenti per produrla. Tra gli oggetti anche un trenino giocattolo, “imbrattato” da uno dei writer con la firma di “Acne”. Il fermo e’ stato disposto per due dei nove indagati, che gli inquirenti ritengono costituiscano il nucleo italiano della crew Wca. Domani le direttissime. Da accertare se la produzione della droga servisse a finanziare la stessa attivita’ di vandalismo del gruppo.

Condividi questo articolo