"/>
domenica 27 maggio 2018 16:07:20
omnimilano

Welfare, una mobilitazione “porta a porta” nei quartieri popolari.Majorino: Intensifichiamo azione con 4mila ‘sentinelle’

22 marzo 2018 Cronaca, Politica

“Per il Rei hanno fatto domanda più di 9mila cittadini: è un fatto utile e importante, ma non basta. Vogliamo intensificare la nostra azione nei quartieri popolari e nelle periferie. Abbiamo almeno 4mila persone tra assistenti sociali, custodi sociali e volontari, che sono dei veri e propri tutor nei confronti degli anziani soli. Vogliamo creare questa grande squadra fatta di sentinelle ancora più attente contro la solitudine e per aiutare le persone in difficoltà. Sarà il ‘porta a porta’ del sociale che metterà in rete squadre miste di ‘angeli delle periferie’. Infine abbiamo presentato una mobilitazione da fare con associazioni e centri antiviolenza, contro gli abusi degli uomini sulle donne ma non solo, anche per contrastare omofobia e bullismo, che colpiscono anche ragazzi giovanissimi. Tra qualche settimana metteremo a disposizione un milione e mezzo di euro per dare vita a progetti per i ragazzi della nostra città”. Così Pierfrancesco Majorino, assessore Comunale alle Politiche Sociali, a margine della settima edizione del Forum delle Politiche Sociali.

SALA: FATTO  PIÙ DI OGNI ALTRA CITTÀ, MA DOBBIAMO FARE DI PIÙ E MEGLIO  – “Dobbiamo fare meglio e di più ma guardiamo anche indietro e guardiamo al tanto che abbiamo fatto. Credo di poter dire, con una certa tranquillità, che nessuna città italiana abbia fatto così tanto. I nuovi bisogni crescono e dobbiamo rilanciare con rinnovato entusiasmo. Anche perché c’è il nuovo piano di zona da presentare che sarà un po’ il fil rouge che ci condurrà in queste giornate di lavoro (del Forum, ndr), sarà il frutto di tante riflessioni e di tanto lavoro operativo. Pensiamo agli altri e per me Tutta la Milano possibile è quella in cui ogni cittadino si alza, si guarda indietro e pensa a quanto può fare per colmare la distanza che c’è tra sé e chi sta più indietro. E c’è sempre qualcuno che sta più indietro”. Lo ha detto il Sindaco Giuseppe Sala nel suo intervento, con un video, in occasione dell’apertura della settima edizione del Forum delle Politiche Sociali al via oggi allo Spazio Cinema Anteo di Tre Torri e in programma fino al 27 marzo.

20 MLN DA FONDAZIONE CARIPLO PER FAMIGLIE CON MINORI –   “Fondazione Cariplo ha lavorato a un intervento di portata straordinaria, a cui concorreremo con risorse umane e azioni, rivolto a migliaia di famiglie con minori. Fondazione Cariplo muoverà circa 20 milioni di euro in un territorio vasto e ampio, a sostegno di progettualità del terzo settore e non solo, per aiutare le famiglie in difficoltà”. Lo ha annunciato Pierfrancesco Majorino, Assessore Comunale alle Politiche Sociali, nel suo intervento d’apertura al settimo Forum delle Politiche Sociali, intitolato ‘Tutta la Milano possibile’, che si svolgerà dal 22 al 27 marzo. “Se ci sono 20mila famiglie con bambini che fanno una fatica enorme a mettere insieme pasti di qualità e servizi essenziali, non possiamo dire di essere soddisfatti di ciò che è stato fatto” ha concluso Majorino. Nel dettaglio, le realtà promotrici di QuBì, la ricetta contro la povertà infantile promossa da Fondazione Cariplo con il sostegno di Fondazione Peppino Vismara, Intesa Sanpaolo e Fondazione Fiera Milano che punta ad attivare una serie di interventi per contrastare la povertà in città, stanno lavorando, in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche sociali, alla pubblicazione, entro aprile 2018, di un bando destinato al Terzo Settore cittadino.
L’obiettivo di “Al bando le povertà!” – questo il nome scelto per l’iniziativa presentata nell’ambito del settimo Forum delle Politiche Sociali – è quello di accrescere la capacità degli attori territoriali di fare rete e di costruire un sistema che possa rispondere in modo più efficace ai bisogni degli oltre 20mila minori che vivono in condizioni di povertà e delle loro famiglie – spiega palazzo Marino -. Si è partiti scattando una fotografia dei beneficiari di interventi pubblici di contrasto alla povertà: grazie all’incrocio dei dati di 21 diversi database relativi ad altrettante misure di trasferimento monetario, è oggi possibile affermare che sono 9.433 le famiglie con almeno un figlio minore che nel 2016 hanno ricevuto un sostegno economico, per un totale di 19.703 minori (circa 1 su 10).

Condividi questo articolo