"/>
martedì 19 giugno 2018 03:02:51
omnimilano

Violi attacca la Cgil: “Organizza dibattito con soli candidati di sinistra, sindacato morto”

21 febbraio 2018 Politica, Regionali

“Oggi la CGIL ospiterà un dibattito elettorale tra candidati di sinistra, centro sinistra e, ancora, sinistra. La sinistra che ha ammazzato le tutele sul lavoro. La CGIL già scesa in campo per Gori, figlio di Berlusconi, è diventata ormai un partito e imbarazza i lavoratori, a cui non resta che stracciare le tessere. Ormai sono rimasti in quattro gatti.
Perdono 157mila tessere l’anno, in particolare tra giovani e precari che a ragione non si vogliono far rappresentare da chi fa politica invece di difendere il lavoro. Chi presume di rappresentare i lavoratori avrebbe il dovere di confrontarsi sulle proposte di tutte le formazioni politiche. Ma nell’élite sindacalista i principi e i valori hanno lasciato il posto alla clientelismo politico. Più che un confronto tra candidati dovrebbero organizzarsi un funerale, perché la CGIL è un sindacato morto”. Lo dichiara Dario Violi, candidato Presidente della Lombardia del M5S, su Facebook.

Condividi questo articolo