"/>
domenica 18 febbraio 2018 07:41:21
omnimilano

Violenza sulle donne, al ‘Wall of dolls’ anche le bambole della sartoria San Giusto

25 novembre 2017 Senza categoria

Questo pomeriggio, in occasione della Giornata Mondiale Contro la Violenza sulle Donne, le 9 colorate bambole realizzate dalle ragazze della Scuola San Giusto del Comune di Milano rappresentano l’impegno e la vicinanza dell’Amministrazione nel promuovere il rispetto della cultura di genere e nel contrastare il femminicidio. Wall of Dolls è l’installazione che dal 2013 ricopre il muro eterno della Casa dei Diritti in via De Amicis che accoglie le bambole ideate e realizzate dai nomi più importanti del mondo della musica, dello spettacolo e della moda ma anche da semplici cittadini per testimoniare l’impegno contro la violenza sulle donne. “È significativo che i protagonisti della società civile, del mondo dello spettacolo, della moda oltre a tanti semplici cittadini e ragazze si siano attivati a sostegno di una causa così importante, anche alla luce dei più recenti fatti di cronaca. Fatti che dimostrano come ci sia ancora molto da fare per contrastare la violenza sulle donne e ogni discriminazione di genere”. Così commenta l’iniziativa l’assessore alle Politiche per il lavoro, Attività produttive, Commercio, Moda e Design, Cristina Tajani. “Violenza – prosegue l’assessore – che avviene soprattutto tra le mura domestiche ed è quindi nascosta. È necessario che tutti, e in primo luogo chi è più conosciuto al grande pubblico, porti il suo contributo per sensibilizzare le nuove generazioni alla cultura del rispetto e della parità tra i generi”. Le giovani allieve, tutte disabili e di nazionalità diverse con età compresa tra 18 e 30 anni, sono state accompagnate dall’assessore alle Politiche per il lavoro, Attività produttive, Commercio, Moda e Design, Cristina Tajani e hanno regalato alla città le loro creazioni (9 bambole fatte di stoffa e interamente realizzate a mano) collocandole sul muro di via De Amicis 2, presso la Casa dei Diritti, in rappresentanza della voce della scuola e del Comune contro la violenza sulle donne, di cui il Wall of Dolls è il simbolo.
Nel corso della giornata, nonostante la pioggia, sono stati diversi i momenti, tra musica e poesia, che hanno invitato i cittadini a riflettere sul tema della violenza di genere a cominciare dalle note del coro gospel delle detenute della Casa Circondariale di S. Vittore “Oltre le mura” dirette da Sara Bordoni. Molte le presenze e gli interventi: da Jo Squillo a Giusy Versace, Marta Marangoni – DUxDU, Reading di poesia con Mariella Cuoccio, Antonella Iannili, Katia Catalano, Marianna Culosi, Adele Affini, Rosalia Meggiolaro. La giornata si concluderà alle ore 18 in Piazza Duomo con un insolito Flash Mob Nazionale con Jo Squillo e Giusy Versace, Lorena Cacciatore, Ginger Bender, le poetesse e tutte le Associazioni cittadine impegnate contro la violenza sulle donne.

Condividi questo articolo