"/>
sabato 18 novembre 2017 07:13:42
omnimilano

VIOLENZA DONNE, GALLERA: APP ‘STALKING BUSTER’ OTTIMA INIZIATIVA

14 giugno 2016 Politica

“In Lombardia abbiamo ancora un triste primato, quello del maggior numero di casi di femminicidio e stalking. Siamo però anche la Regione che meglio e più di tutti sta mettendo in campo una politica coordinata di prevenzione e contrasto alla violenza alle donne. Per questo sono molto felice che, sempre dal nostro territorio, partano iniziative come l'applicazione 'Stalking Buster', realizzata da Avanade Italy per la Fondazione Donna a Milano Onlus”. Lo ha detto l'assessore al Reddito di Autonomia e Inclusione sociale, con deleghe alle Pari opportunità, di Regione Lombardia, Giulio Gallera nel corso della conferenza stampa di presentazione, questa mattina, a Palazzo Lombardia, di 'Stalking Buster', la prima app gratuita in Italia dedicata alla gestione delle situazioni di emergenza in caso di stalking o violenza. “Tra le politiche che abbiamo messo in campo – ha evidenziato l'assessore – quella delle Reti antiviolenza è sicuramente la più funzionale e concreta. Sono 18 le Reti distribuite su tutto il territorio regionale, all'interno delle quali cerchiamo di coinvolgere tutti i soggetti che possono entrare in contatto con le donne vittime di abusi e maltrattamenti. Mi riferisco a personale delle forze dell'ordine, medici, infermieri, psicologici, avvocati, insomma tutte quelle figure che possano aiutare le donne nel percorso di allontanamento da chi le maltratta”.
“Proprio per fare in modo – ha concluso Gallera – che le donne vittime di violenza (che purtroppo sempre poco spesso denunciano per paura di portare all'esterno il dramma che vivono) abbiano tutto il sostegno e aiuto necessario quando entrano in contatto con i protagonisti delle Reti Antiviolenza, Regione Lombardia sta investendo molto sulla loro formazione, soprattutto per fare in modo che sappiano riconoscere di trovarsi davanti a una donna 'abusata' o 'maltrattata' anche quando questa non ha il coraggio di ammetterlo, forse perfino a se stessa”.
L'app 'Stalking Buster', gratuita, attualmente in lingua italiana e inglese (ma per il futuro sono previste altre lingue), è già disponibile su Android, e lo sarà a breve anche per device iOS e Windows Phone. Permette di effettuare chiamate e inviare sms di emergenza fornendo automaticamente informazioni circa la posizione esatta dell'utente ed è dotata anche di un pulsante SOS STK utile per chiamare un numero di emergenza dell'unità antistalking impostato dall'utente, come ad esempio il 1522, il numero di pubblica utilità promosso da Regione Lombardia che offre un servizio di accoglienza telefonica multilingue e attivo 24h/24 per 365 giorni l'anno rivolto alle vittime di ogni forma di violenza.

Condividi questo articolo