"/>
venerdì 18 agosto 2017 09:09:52
omnimilano

VIALE ARETUSA, PICCHIA E MINACCIA DI MORTE COMPAGNA INCINTA: ARRESTATO

30 gennaio 2017 Cronaca
Nel corso della notte, i Carabinieri della Compagnia Milano – Porta Magenta hanno tratto in arresto un 42enne marocchino, ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.I militari sono intervenuti in un’abitazione di Viale Aretusa, su richiesta di una 38enne marocchina, in avanzato stato di gravidanza, che riferiva di un’aggressione in corso da parte del compagno. Rapidamente giunti sul posto, i militari hanno trovato l’appartamento a soqquadro e la vittima riversa su di un divano che, in lacrime, ha raccontato di essere stata minacciata di morte con un coccio di vetro puntato al collo e ripetutamente colpita con calci e pugni dal compagno. Quest’ultimo, rientrato a casa ubriaco, aveva intavolato una discussione con la donna, “colpevole”, a suo dire, di aver trascorso il pomeriggio a passeggio con un’amica, nonostante le fosse stato proibito. Dalle confidenze della vittima è emerso che le discussioni e i comportamenti violenti andavano avanti da circa un anno e, in altre due occasioni, era stata picchiata, senza tuttavia mai denunciare le angherie subite. Grazie al rapporto di fiducia instaurato con i Carabinieri, la 38enne ha finalmente trovato il coraggio di denunciare le violenze. Condotta presso il “San Carlo”, la donna è stata visitata e dimessa con una prognosi di 10 giorni per contusioni e abrasioni varie.
L’aguzzino è finito in manette ed è stato condotto a San Vittore, dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Condividi questo articolo