"/>
lunedì 20 novembre 2017 04:52:24
omnimilano

Via Brioschi, sfollati tornano a recuperare effetti personali. Stabili le condizioni delle bimbe ferite

13 giugno 2016 Cronaca

Con valigie, trolley e borse sono decine questa mattina gli abitanti delle case tra le vie Brioschi e Portoferraio che a piedi, alla spicciolata o in piccoli gruppi tornano a recuperare gli effetti personali dagli appartamenti abbandonati. La circolazione su via Brioschi è ripresa, mentre sono numerosi i palazzi in cui non è possibile accedere per motivi di sicurezza. A controllare l’accesso della via privata, numerosi agenti di polizia con l’ordine di far passare solo i residenti. “Siamo venuti a recuperare quello che possiamo, ieri mattina tra lo shock e la sorpresa non abbiamo potuto prendere niente”, dice una donna accompagnata da una giovane, ragazza, mentre diverse troupe televisive intervistano gli abitanti per avere un commento. “Per questa notte abbiamo trovato una sistemazione temporanea, ma più avanti non so dove andremo”, prosegue la donna. “Per questa casa, come si dice, ‘ei fu'”. Intanto il quartiere si prepara a mostrare solidarieta’ alle persone coinvolte: giovedì sera infatti, i residenti sono invitati a esporre una candela sul davanzale della finestra in segno di lutto e vicinanza. Per quanto riguarda i feriti e in particolare le due bimbe di 7 e 11 anni che hanno perso la mamma, Micaela Masella, 43 anni, nell’esplosione, le condizioni sono stabili. Il bollettino dell’ospedale Niguarda spiega che   il padre, anche lui ricoverato, ha ustioni sul 12% del corpo, un trauma cranico commotivo e ferita lacerocontusa al capo; è sveglio e in respiro spontaneo. Una delle bambine, L. P., ha ustioni sul 20% del corpo coinvolgenti il volto, è stazionaria e in respiro spontaneo. La sorella, A. P. , ha ustioni sul 43% del corpo e coinvolgenti anche il volto, resta in prognosi riservata per l’estensione dell’ustione ma le sue condizioni sono stazionarie, è in respiro spontaneo e non vi sono danni agli organi.

COMUNE: PROSEGUE OSPITALITA’ TEMPORANEA PER 16 FAMIGLIE

“Anche stanotte e per tutta la settimana continueremo ad ospitare in albergo le famiglie che vivono negli appartamenti di via Brioschi e via Portoferraio al momento giudicati inagibili dai Vigili del Fuoco – dichiarano gli assessori alla Casa Daniela Benelli e alla Sicurezza e Coesione sociale Marco Granelli -. Successivamente faremo nuove verifiche con gli amministratori dei condomini coinvolti nell’esplosione avvenuta ieri e con le famiglie stesse per dare un’ospitalità a più lungo termine con soluzioni che potrebbero essere residence o appartamenti, per questo nei prossimi giorni faremo uno specifico provvedimento”.
Continuano gli assessori: “La scorsa notte abbiamo ospitato in albergo 25 famiglie. Questa notte saranno 16 in tutto si tratta di 55 persone, fra queste 7 bambini. Altri nuclei familiari non hanno al momento chiesto aiuto. Una decina di famiglie sono potute rientrare nella loro casa già oggi e probabilmente lo stesso potranno fare altre nei prossimi giorni. Al momento pensiamo che ad aver bisogno di aiuto per un periodo più lungo saranno tra le 10 e le 12 famiglie. Per chi fosse stato colpito dall’esplosione di gas e avesse bisogno di informazioni o assistenza abbiamo istituito il numero di telefono 02.77272267 attivo dalle ore 8.00 alle ore 18.00. Ci stiamo adoperando affinché nessuno debba restare senza una casa in un momento così drammatico” concludono Daniela Benelli e Marco Granelli.

Condividi questo articolo