"/>
domenica 22 ottobre 2017 10:19:26
omnimilano

Via Brera, senso unico diventa doppio per le biciclette: al via la sperimentazione

27 settembre 2017 Cronaca, Politica

Nasce oggi il primo esempio di strada a senso unico su cui i ciclisti possono circolare in entrambi i sensi di marcia. Succede in via Brera dove sono stati istallati dei cartelli che indicano come la strada sia a senso unico tranne per coloro che scelgono le due ruote. Ad annunciarlo è stato l’assessore alla Mobili Marco Granelli a margine di una conferenza stampa a Palazzo Marino. La scelta è caduta proprio su questa via del centro perché, ha spiegato Granelli, “è una strada dove c’è molto flusso di pedoni e ciclisti. Abbiamo deciso di fare una sperimentazione per andare incontro a una necessità”. In questo modo “si regolarizza una situazione mettendo in sicurezza le persone”, ha aggiunto l’assessore. Intanto, il prossimo 30 settembre l’assessore parteciperà ai tavoli per approfondire temi legati al Pums. “Sulla ciclabilità – ha concluso – stiamo lavorando per fare delle linee di indirizzo per agevolarla”.

DA OGGI POSSIBILE CHIEDERE E STAMPARE PASS SOSTA ONLINE- Il pass per la sosta delle auto sulle strisce gialle o blu potrà essere richiesto e stampato online in pochi minuti. È la novità presentata oggi dagli assessori comunali alla Mobilità Marco Granelli e alla Trasformazione Digitale Roberta Cocco a Palazzo Marino. Per chiedere ed ottenere i pass per la sosta, per l’accesso alle ztl o alle aree pedonali basterà accedere al fascicolo digitale del cittadino al portale della mobilità del comune di Milano. Inserendo i dati relativi alla patente e alla targa del veicolo – che verranno verificati in tempo reale dalla motorizzazione – si potrà richiedere il pass e stamparlo dopo pochi minuti, senza doversi più recare agli sportelli fisici. Il nuovo pass dovrà essere poi esposto sull’auto, ma solo fino ad agosto 2018 quando la polizia locale avrà la possibilità di verificare in tempo reale se la targa di un veicolo è associata a un’autorizzazione. Per i residenti e i proprietari di un veicolo immatricolato in Italia il pass avrà durata illimitata e non più triennale, per i residenti non proprietari del veicolo in uso i pass saranno validi tre anni, per i domiciliati un anno solo. Rimarranno comunque attivi gli sportelli fisici dell’anagrafe per il pass sosta e quelli dei comandi decentrati della polizia locale per i pass per le ztl e per le aree pedonali. Oggi sono 135 le persone che seguono i cittadini su queste pratiche e che rimarranno a comunque a disposizione. L’obiettivo però, ha spiegato l’assessore Cocco, è anche quello di insegnare ai cittadini a usare i servizi online. A questo scopo sono stati realizzati sei video tutorial (uno per ognuno dei casi possibili) che spiegano passo passo come effettuare la richiesta sul sito e nelle sedi dell’anagrafe gli studenti coinvolti nel programma di alternanza scuola-lavoro saranno a disposizione per guidare i cittadini nell’accesso al servizio. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con Atm e si rivolge ai 300mila cittadini residenti e ai 2mila domiciliati che oggi hanno un pass sosta e che riceveranno una lettera con tutte le informazioni necessarie per accedere al servizio. “Questo è un primo passo perché il rapporto col cittadino diventi più semplice possibile”, ha commentato Granelli. Per l’assessore Cocco “è un bel momento perché questo servizio è un pezzo del puzzle importante nella costruzione di Milano digitale”.

Condividi questo articolo