"/>
martedì 20 febbraio 2018 08:25:40
omnimilano

Vaccini, Fontana: “Con obbligo rischio di reazioni incontrollate”

28 gennaio 2018 Politica, Regionali

“Non mi sembra che il mio partito abbia una visione particolare, dice che i vaccini sono necessari, ma che sarebbe necessario che la gente si convincesse della bontà e della necessità del vaccino. Dice che imporlo rischia di portare a reazioni a volte incontrollate. Bisogna far capire alla gente che è opportuno vaccinare i propri figli”. Così il candidato governatore del centrodestra Attilio Fontana risponde ai cronisti che, a margine del lancio della campagna elettorale dell’assessore regionale alla Sanità Giulio Gallera, gli chiedevano se fosse d’accordo con la posizione del suo partito che, con il segretario Matteo Salvini, sostiene la necessità di abolire l’obbligo vaccinale introdotto dal ministro Beatrice Lorenzin. Per Fontana, più in generale sulla sanità in Lombardia, “il tema dell’autonomia sarà il tema della prossima legislatura. Noi abbiamo bisogno di poter fare scelte autonome, di poter programmare il nostro futuro, ma abbiamo anche necessità di maggiori risorse che vengono trasferite a Roma e non tornano indietro. È assurdo che la nostra sanità che è la migliore di questo Paese e una delle migliori di Europa, un punto di riferimento anche per tanti cittadini non lombardi, sia stata penalizzata e abbia subito dei tagli e oggi sia nell’impossibilità di assumere. Noi dobbiamo poter ritornare a programmare, a progettare, ad assumere in caso di necessità e a tagliare le liste d’attesa che purtroppo ancora oggi esistono”.

Condividi questo articolo