"/>
giovedì 16 agosto 2018 15:39:34
omnimilano

Vaccini, a Milano 40 bimbi su 33mila non in regola
Scavuzzo: “Lunedì no a litigate davanti agli asili”

9 marzo 2018 Cronaca, Politica, Sanità

“Vorrei innanzitutto rassicurare rispetto a una situazione dipinta come particolarmente foriera di situazioni di caos. A Milano abbiamo iscritti ai nostri servizi 33mila bambini, e oggi abbiamo una quarantina di casi per i quali lunedì valuteremo la situazione specifica: se i genitori saranno in grado di produrre il certificato di vaccinazione che hanno detto di poter produrre oppure no”. Lo ha detto la vicesindaco Anna Scavuzzo, intervistata su Radio 24 riguardo all’obbligo di vaccinazione per l’accesso ai servizi per l’infanzia a Milano. “Voglio rassicurare tutti – ha spiegato – e abbassare la tensione: 40 sono casi importanti, certo, anche un solo bambino è un caso da valutare con attenzione, ma da mesi abbiamo fatto un lavoro personalizzato di accompagnamento e dialogo. Abbiamo scritto la scorsa settimana a tutte le famiglie con i documenti in sospeso e collaborato con l’Ats che ha dato gli appuntamenti alle famiglie. C’è stato tutto l’impegno per rimuovere gli ostacoli verso il percorso di regolarizzazione. Questi 40 sono bimbi le cui famiglie hanno certificato che il percorso vaccinale è a posto e che i bambini potevano accedere ai servizi, e che poi entro il 10 marzo avrebbero consegnato il certificato. Nel caso non dovessero portarlo entro lunedì, il problema non è semplice, perché da mesi sono inseriti in classe confidando siano vaccinati, se non producono il certificato potrebbe non essere vero. Io mi appello a tutte le famiglie per evitare che lunedì mattina davanti agli asili ci siano litigate fra adulti di fronte ai bambini. Se ci sono questioni non si affrontino sulle porte degli asili perchè è una scena che non vogliamo vedere: siamo disponibili a incontrarci”.

Condividi questo articolo