"/>
giovedì 27 luglio 2017 06:57:07
omnimilano

TURISMO, ACCORDO INTESA SANPAOLO-CONFCOMMERCIO: PLAFOND FINANZIAMENTI DA 350 MLN

17 maggio 2017 Economia, Imprese

Intesa Sanpaolo e Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza hanno siglato un accordo “finalizzato a sostenere il settore turistico, della ricettività alberghiera e della ristorazione attraverso un plafond di finanziamenti di 350 milioni di euro messo a disposizione da Intesa Sanpaolo”.
L’intesa – spiega una nota – è stata siglata a Milano da Carlo Sangalli, presidente Confcommercio e Mauro Federzoni, responsabile Direzione Regionale Milano e Provincia di Intesa Sanpaolo, con l’obiettivo di avviare un nuovo approccio banca-impresa a supporto della crescita e del rilancio di questo settore nel territorio di riferimento. Si inquadra nell’ambito dell’accordo nazionale siglato a dicembre 2016 tra il Gruppo Intesa Sanpaolo e Confcommercio e avvia una intensa collaborazione sul territorio di Milano, Lodi e Monza Brianza per favorire la crescita del settore turistico, traino per lo sviluppo dell’economia reale. Uno studio condotto dalla Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo mostra, infatti, come il settore turistico risulti centrale per lo sviluppo economico del territorio locale. In particolare gli arrivi turistici nella città di Milano hanno raggiunto 5,3 milioni nel 2015 riportando una crescita a due cifre sul 2014 (+11,4%), grazie al traino della manifestazione Expo Milano 2015. Da un confronto tra gli arrivi nel corso del 2015 e quelli di dieci anni prima emerge, infatti, un incremento del 65%, alimentato per lo più dal turismo straniero, che ormai supera il 60% in termini di peso sugli arrivi turistici in città; anche gli arrivi di turisti italiani hanno mostrato una buona dinamica nel 2015 rispetto al trend nazionale: +10,4% a Milano contro un +6,2% a livello Paese, confermando un trend in crescita che abbraccia un orizzonte ben più ampio dell’ultimo biennio.
In dettaglio l’accordo siglato prevede finanziamenti per investimenti volti al miglioramento delle strutture ricettive con piani di erogazione e rimborso personalizzati, finanziamenti a breve termine per ricevere anticipi sulle prenotazioni di soggiorni, linee di credito agevolate per le esigenze di liquidità delle imprese legate alla stagionalità dei flussi di cassa.
Per garantire il ricambio generazionale inoltre viene messa a disposizione la convenzione “Job Confcommercio”, destinata alle imprese del settore che assumono nuovo personale sfruttando le agevolazioni derivanti da novità normative in materia.
L’accordo si basa sul forte impulso alla digitalizzazione delle attività economiche, attraverso la messa a disposizione degli associati di servizi personalizzabili di POS che consentono di conciliare mobilità e sicurezza anche fuori dal punto vendita. Intesa Sanpaolo offre agli associati Confcommercio un contratto di adesione ai servizi POS con linee di credito volte ad anticipare i futuri incassi.
Nell’ambito dell’accordo il ruolo di sostegno all’imprenditoria di Intesa Sanpaolo si esprimerà anche attraverso iniziative di fidelizzazione. Il programma prevede sconti e promozioni per tutti gli operatori commerciali dotati di POS Intesa Sanpaolo che, in qualità di partner locali, potranno usufruire delle iniziative di promozione offerte dai canali digitali della Banca. Tra questi, anche la condivisione di piattaforme di e-commerce business to business e business to consumer rappresenteranno un’opportunità ulteriore per le imprese associate che vorranno valorizzare, vendere e promuovere online in Italia e anche all’estero la propria offerta.
Le Parti, inoltre, individueranno nuove soluzioni e opportunità che coinvolgano i Confidi di riferimento (Fidicomet-Asconfidi Lombardia) per Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza quali strutture di raccordo operativo per accrescere la cultura finanziaria delle pmi e agevolare la partnership tra banca e impresa.
Carlo Sangalli, presidente Confcommercio: “Milano deve puntare sulla sua nuova forza attrattiva di città globale aperta al mondo. Questo significa investire sempre di più nelle infrastrutture materiali e immateriali, nei grandi eventi e nella comunicazione anche a livello internazionale. Ma soprattutto significa sostenere il mondo delle imprese, con particolare attenzione per quelle del settore dell’accoglienza. In questo contesto l’accordo tra Intesa Sanpaolo e Confcommercio offre importanti opportunità per le aziende che operano nel turismo con ricadute positive per tutto il sistema economico del territorio”.
Mauro Federzoni, responsabile Direzione Regionale Milano e Provincia di Intesa Sanpaolo: “I primi dati disponibili per il 2016 mettono in luce una ulteriore crescita degli arrivi turistici nella città di Milano attorno al 2% e le attese per il 2017 sono positive. Si tratta di un sorpasso importante rispetto all’anno di Expo Milano 2015, che va a premiare le numerose iniziative di internazionalizzazione e rilancio della città messe in campo negli ultimi anni. L’accordo presentato oggi va in questa direzione, mettendo a disposizione del comparto turistico le risorse e gli strumenti necessari per lo sviluppo del tessuto economico del territorio”.

Condividi questo articolo