"/>
domenica 22 ottobre 2017 06:40:42
omnimilano

TRENORD, CGIL: AZIENDA NON SI PRESENTA IN REGIONE, CONFERMATO SCIOPERO UNITARIO

20 luglio 2017 Cronaca, Lavoro/Sindacato, Politica

Oggi in Regione “Trenord non si è presentata all’incontro, il secondo richiesto dai sindacati dei trasporti subito dopo l’ennesimo atto di aggressione ai danni di un controllore, ieri mattina sulla linea Piacenza-Milano”. Si legge in una nota della Cgil Lombardia. “Già ieri pomeriggio Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt hanno incontrato l’assessore regionale ai trasporti – si spiega – denunciando la frequenza e la gravità crescenti dei fenomeni di violenza. Da almeno due anni i sindacati chiedono all’azienda e a Regione Lombardia, proprietaria di Trenord e committente del servizio, di intervenire”. Per Stefano Malorgio, segretario generale Filt Cgil Lombardia “finora solo promesse, nulla di concreto. In un continuo rimpallo di responsabilità tra Trenord e istituzioni competenti, la videosorveglianza bordo treno non è partita e il numero delle guardie giurate è totalmente insufficiente a garantire il presidio dei treni. Doveva essere già avviato il monitoraggio, per avere dati sulla quantità, le tratte, le linee dove avvengono le aggressioni e poter così costruire interventi efficaci. Ma niente di tutto ciò è stato operato, fino alla beffa odierna, con l’azienda che, convocata dalla Regione, rifiuta di presentarsi all’incontro”. Per questo “i rappresentanti dei lavoratori confermano lo sciopero unitario di 8 ore, lunedì 24 luglio dalle 9 alle 17. Faremo volantinaggio per sensibilizzare gli utenti”, spiega ancora Malorgio: “Questo sciopero vuole porre il problema della qualità del viaggiare, un problema che riguarda tutti”.

Condividi questo articolo