"/>
domenica 19 novembre 2017 00:29:43
omnimilano

Tra un anno il museo delle marionette all’ex Ansaldo, nella nuova sede anche laboratori compagnia Colla

5 ottobre 2017 Cultura

Uno spazio museale dedicato alle marionette, tra i più ricchi d’Europa, ma anche la sede dei laboratori dove le marionette e le scenografie verranno costruiti. Dovrebbe essere completato in un anno il progetto Museo del Teatro di Figura di Milano che troverà la propria casa nella Palazzina A2 dell’Area ex Ansaldo affidata alla compagnia Carlo Colla & Figli. In occasione della presentazione della stagione teatrale dei Colla, stamani, alla presenza dell’assessore alla Cultura Filippo Del Corno, si è infatti parlato anche del nuovo progetto. Entro fine anno la compagnia trasferirà i materiali dall’attuale sede di via Montegani (dove rimarrà la sala teatrale) alla nuova sede che verrà quindi predisposta per accogliere le due collezioni milanesi, quella comunale, la collezione di marionette e burattini “Paolo Grassi”, e quella della Carlo Colla & Figli per un totale di 50mila pezzi fra marionette, burattini, scene, costumi, accessori, documenti, copioni, manifesti, locandine tanto da farne una delle più importanti collezioni di teatro di figura del mondo, che abbraccia un arco temporale che va dalla fine del Seicento fino ai giorni nostri. Il progetto museale, sviluppato in collaborazione con il Comune di Milano, prevede di ospitare all’interno della palazzina, a integrazione dello spazio espositivo anche gli spazi dei laboratori artigianali della “Grupporiani” che, oggi come duecento anni fa, costruiscono tutto ciò che è necessario all’attività del teatro di marionette, nonché l’archivio storico e la biblioteca che faranno da supporto all’attività di valorizzazione delle due collezioni. I visitatori quindi saranno coinvolti mediante mostre a tema, seminari, conferenze e dimostrazioni che faranno di questo spazio un punto di riferimento culturale nell’ambito cittadino e non solo. Il progetto è sostenuto anche finanziariamente da Fondazione Cariplo per il triennio 2017-2018-2019.

Condividi questo articolo