"/>
giovedì 22 giugno 2017 20:30:55
omnimilano

Tempo di libri, da mercoledì si apre la fiera
Attesi 2mila autori, centinaia di incontri

17 aprile 2017 Cronaca, Cultura

Conto alla rovescia per ‘Tempo di libri’, la nuova manifestazione milanese dell’editoria che porta alla fiera di Rho 524 espositori e circa 2000 autori ospiti, protagonisti di centinaia di appuntamenti ospitati nelle 17 sale adibite agli incontri della Fiera e nell’auditorium da mille posti dal 19 al 23 aprile. Il calendario degli eventi, consultabile on line, prevede incontri, tavole rotonde, reading, spettacoli, lectio, interviste e ritratti. Un’offerta che spazia coinvolgendo molti autori internazionali: da Irvine Welsh (che condurrà i visitatori in un viaggio nel tempo con destinazione Trainspotting) a Mohsin Hamid (l’autore del bestseller Il fondamentalista riluttante, attesissimo con il nuovo romanzo Exit West), da RJ Palacio (la creatrice di Wonder, protagonista nello spazio ragazzi) a Edna O’Brien (la decana delle scrittrici irlandesi). E poi il poeta siriano Adonis, Brit Bennett, Claire Cameron, Javier Cercas, Tom Drury, Ildefonso Falcones, David Grossman, Ayelet Gundar-Goshen, Lesley Lokko, Liza Marklund, Jamie McGuire, Natasha Pulley, Jessica Schiefauer, Abraham Yehoshua, lo storico della psichiatria Sonu Shamdasani, la sociologa Orna Donath. Ampio spazio anche all’Italia: fin dalla mattina del primo giorno, in cui andrà in scena il racconto alternativo del Paese, tra “gioventù bruciate e orizzonti di speranza”, con Roberto Saviano e Marco Damilano. Tempo di Libri ospiterà poi i principali narratori italiani contemporanei: sei premi Strega come Maurizio Maggiani, Margaret Mazzantini, Melania Mazzucco, Edoardo Nesi, Francesco Piccolo e Walter Siti; autori-simbolo di diversi generi letterari, come Carlo Lucarelli, impegnato in una lectio sugli intrighi italiani, e il re del romanzo storico Valerio Massimo Manfredi; protagonisti dell’ultima stagione in libreria come Paolo Cognetti e Giuseppe Culicchia; giovanissime autrici emerse dal vivace mondo di Internet (Cristina Schiperi, Sofia Viscardi, Sabrynex, e la Fiera dedicherà anche un focus al fenomeno youtubers). Tra gli altri, autori presenti, Gianrico Carofiglio, Teresa Ciabatti, Mauro Corona, Mauro Covacich, Sandrone Dazieri, Mario Desiati, Antonio Pascale, Simona Vinci e molti altri. La formula della manifestazione punta sul coinvolgimento degli autori presenti che si confronteranno su argomenti d’attualità, fatti storici, temi caldi di discussione nella società. Marcello Fois e Michela Murgia, per esempio, racconteranno in modo del tutto nuovo la straordinaria avventura culturale di Grazia Deledda; Chiara Gamberale e Luis Sepúlveda si confronteranno con il pubblico in una riflessione sull’importanza delle favole nella società contemporanea; e ci saranno ospiti che si presenteranno in più vesti diverse, come Licia Troisi, che incontrerà i visitatori sia come autrice di bestseller fantasy venduti in tutto il mondo che come appassionata astrofisica. Numerosi anche i tributi che seguiranno l’alfabeto, scelto come ‘filo rosso’ della manifestazione. Alla lettera J, per esempio, brillerà il mito intramontabile di Jane Austen, che – a 150 anni dalla morte – sarà al centro di quattro ritratti d’autrice, firmati da narratrici d’eccezione come Sophie Kinsella, Clara Sanchez, Simonetta Agnello Hornby e Sveva Casati Modignani. Concita De Gregorio omaggerà l’artista francese Dora Maar, Melania Mazzucco la fotografa svizzera Annemarie Schwarzenbach, Marco Belpoliti lo scrittore Primo Levi, mentre Filippo Timi festeggerà il settantesimo compleanno di Stephen King con un reading basato sulle pagine del romanzo Shining. Altre lettere dell’alfabeto saranno interamente consacrate al ricordo di Totò (la T) e dell’architetto Zara Hadid (la Z). Inoltre un ciclo di appuntamenti speciali racconterà l’exploit di quegli autori diventati famosi dopo la morte: si chiamerà Presenti/Assenti e raccoglierà approfondimenti sul fenomeno editoriale dell’anno Kent Haruf, su Mario Benedetti, su Lucia Berlin, sull’illustratore per ragazzi Richard Scarry.

Condividi questo articolo