"/>
lunedì 21 agosto 2017 12:29:48
omnimilano

Tajani: Sel? Esperienza verso esaurimento, con lista Sala per allargare consenso

8 aprile 2016 comunali, Politica

Si sente ancora parte di Sel? “Bisognerebbe chiedersi se Sel ha deciso di esistere ancora o meno, perche’ il processo che e’ in corso a livello nazionale vede la storia di quella formazione politica andare nella direzione di dare vita a un soggetto con caratteristiche politiche diverse. Entro l’anno credo si consumerà l’esaurimento di quell’esperienza politica”. Così l’assessore Cristina Tajani, candidata e portavoce della lista civica di Beppe Sala “Noi Milano” risponde ai microfoni di Radiopopolare. Alla domanda se gli esponenti di Sel siano ancora suoi compagni, prosegue: “Mialno è un’anomalia politica, dal mio punto di vista molto positiva, perche’ conserva un centrosinistra plurale, quindi con i compagni di Sel condividiamo la battaglia per far vincere il medesimo candidato sindaco. Ci sono le condizioni per riconoscersi in un progetto di centrosinistra con Sala candidato sindaco, uno schema che non c’e’ in altre città”. Riguardo alla sua adesione e candidatura con la lista di Beppe Sala, poi Tajani spiega: “La lista civica di Beppe Sala ‘Noi Milano’ “completa l’offerta della lista del Pd, che si configura come una lista molto di partito, e della la lista di sinistra che ha l’obiettivo di raccogliere quel pezzo di elettorato che non si e’ riconosciuto in Sala alle primarie e poi c’e’ una lista plurale, quella di Sala, per raccogliere quel di piu’ di società civile ed esponenti della giunta uscente che ha l’obiettivo di raccogliere chi non si riconosce nelle altre due liste. Io, insieme ad altri compagni di strada, abbiamo valutato che quello spazio civico, laico e plurale fosse lo spazio giusto per dare continuita’ e rilanciare su alcuni temi di cui mi sono occupata: l’economia della collaborazione, l’innovazione a impatto sociale, la manifattura digitale, i nuovi modi di lavorare”.

Condividi questo articolo