"/>
domenica 22 ottobre 2017 10:11:58
omnimilano

Studenti in corteo: la prima manifestazione dell’anno contro l’alternanza scuola-lavoro

13 ottobre 2017 Cronaca

Uova e vernice contro la sede della Camera di commercio in via Turati, presi di mira anche Edison e McDonald’s e un circolo PdCirca 2mila gli studenti in corteo oggi contro l’alternanza Scuola-Lavoro, nel giorno della mobilitazione nazionale degli studenti. Il corteo, il primo del nuovo anno scolastico, ha percorso le vie del centro al grido di “un popolo istruito non si comanda” e con striscioni contro il ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli e quello dell’Interno Marco Minniti. Alcuni giovani incappucciati si sono staccati dal corteo per imbrattare la sede di Edison in Foro Bonaparte e hanno tentato di appendere uno striscione sul ponteggio di una filiale Allianz in piazza Sant’Agostino, gli operai sul ponteggio però non hanno solidarizzato con gli studenti e li hanno costretti a scendere.  Alcuni manifestanti hanno poi lanciato uova e arance contro McDonald’s in piazza Cantore e in seguito hanno imbrattato con uova e vernice la sede della Camera di commercio in via Turati. Imbrattamenti anche al circolo Pd di corso Garibaldi. Farina e scritte con vernice  “nemici di lavoratori e studenti”. “Solo da voi può partire la lotta per fargliela rimangiare questa alternanza scuola-lavoro, che è l’ultimo atto delle politiche europee che trasforma la scuola pubblica in una scuola del mercato che vi toglie possibilità di apprendere e essere critici. Questa scuola dobbiamo combatterla, sia noi lavoratori che voi studenti”, ha detto un’insegnante che marcia con i ragazzi. Per gli studenti “l’alternanza scuola-lavoro è un ricatto, ci impongono di lavorare in condizioni assurde, in un mondo del lavoro precario, senza certezze, per abituarci fin da subito che ci dobbiamo accontentare”.

Condividi questo articolo