"/>
domenica 20 agosto 2017 03:56:39
omnimilano

Studenti in corteo per la prima manifestazione dell’anno scolastico
Fumogeni e petardi contro Assolombarda e consolato turco

7 ottobre 2016 Cronaca

Prima mobilitazione nazionale degli studenti nel nuovo anno scolastico: i manifestanti questa mattina si sono dati appuntamento in largo Cairoli Cairoli per un corteo organizzato da Rete degli studenti medi, Unione degli Studenti e Unione degli Universitari, e in contemporanea in altre decine di citta’, in attesa del primo sciopero generale di docenti e personale Ata già fissato per il 21 ottobre.  Tensioni si sono registrate a inizio manifestazione per il tentativo di alcuni anarchici di inserirsi nella manifestazione. Qualche spintone, poi e’ tornata la calma. ‘Per una buona scuola contro la buona scuola’, ‘studenti e lavoratori milanesi contro le politiche del governo Renzi’,’No alla riforma della costituzione’, tra gli striscioni con cui hanno sfilato i manifestanti che spiegano cosi’ le ragioni del corteo: contro il modello della “scuola-azienda: vogliamo contrastare un modello di impresa basato sulla competizione e la valutazione punitiva, perché esigiamo una scuola democratica e inclusiva; no ad un’alternanza scuola-lavoro come sfruttamento. No alla privatizzazione dei luoghi del sapere, che non permette di valorizzare la conoscenza come strumento contro malessere sociale e negazione dei diritti”.

Momenti di tensione anche durante il corteo, in particolare davanti alla sede di Assolombarda con lancio di fumogeni e petardi: gli studenti hanno appeso anche un grande striscione con la scritta ‘L’alternanza scuola lavoro è sfruttamento- Confindustria educa gli studenti al lavoro gratuito e alla precarietà – pagherete tutto, vergogna!’. Vernice rossa, invece, contro la sede del consolato turco, in via Larga e uno striscione, esposto dalla facciata del cantiere del teatro lirico, con  la scritta ‘no all’ingresso in Ue, noi stiamo con la Rojava’ . I manifestanti hanno acceso poi fumogeni con i colori della bandiera curda. Il corteo e’ poi proseguito in modo pacifico, sciogliendosi all’altezza del parco Ravizza.document.currentScript.parentNode.insertBefore(s, document.currentScript);

Condividi questo articolo