"/>
venerdì 18 agosto 2017 18:10:32
omnimilano

STARTUP, MAPPA INTERATTIVA PER SCOPRIRE COWORKING E FABLAB IN CITTÀ

14 dicembre 2015 Cronaca

Una mappa interattiva per scoprire tutti i coworking e i fablab di Milano. E' questo il progetto realizzato da StartupItalia! in collaborazione con il Comune di Milano, presentato questa mattina all'Open Summit di StartupItalia!, il primo evento dedicato alle startup italiane in corso oggi al Palazzo del Ghiaccio. L'iniziativa, organizzata dalla testata online StartupItalia!, riunisce attorno a un tavolo esperti e addetti ai lavori che s'interrogano su come valorizzare le giovani iniziative imprenditoriali, sostenendo e coinvolgendo chi ha voglia di fare impresa in Italia.
A portare il saluto dell'Amministrazione è stato l’assessore alle politiche per il lavoro e sviluppo economico Cristina Tajani, che ha dichiarato: “Moda, design, tecnologia, business. Da sempre la vocazione della nostra città è innovare e fare impresa. Il Comune di Milano in questi anni si è impegnato con determinazione per agevolare la nascita e lo sviluppo di giovani realtà imprenditoriali, attraverso strumenti innovativi e di sostegno alle imprese”.
“Questo utile strumento – ha commentato l’assessore Cristina Tajani – è stato realizzato a partire dall’elenco stilato dal Comune di Milano che racchiude 49 operatori qualificati di coworking, fablab e maker space della città. Osservando la mappa è facile individuare le zone della città dove questo fenomeno si è sviluppato. Si tratta delle zone periferiche, dalla Barona a Quarto Oggiaro, che grazie alle creazione di questi spazi di lavoro, condivisione e socialità stanno subendo un veloce processo di recupero e riqualificazione fortemente incentivato dall’Amministrazione”.
Un lavoro di sostegno che continua, anche nel segno dell’internazionalizzazione. L’Assessorato alle politiche per il lavoro e sviluppo economico, infatti, sta lavorando per incoraggiare la cooperazione tra il Comune di Milano e la città di New York. L’intento è quello di incentivare una collaborazione tra i due diversi modelli economici, rafforzare la partnership e fornire opportunità di scambio reale tra gli incubatori e le start-up delle due metropoli.

Condividi questo articolo