"/>
mercoledì 23 agosto 2017 04:32:00
omnimilano

Spacciavano coca a giovani e professionisti
Polizia arresta 4 pusher

26 aprile 2016 Cronaca

Arrestati per spaccio 4 marocchini incensurati attivi nell’area tra il CAMM, l’aeroporto di Linate e la tangenziale: vendevano cocaina sia a giovani diretti verso serate milanesi sia a professionisti in arrivo da tutto l’hinterland e dalla Brianza. L’incasso medio serale nei giorni feriali era di circa 7mila euro, nel week-end aumentava fino a 10mila. Ad intervenire il 20 aprile scorso, sono stati gli agenti del commissariato Mecenate, coordinati dalla dirigente Maria Luisa Pellegrino. Gli arrestati sono un 39enne residente a Como e tre senza fissa dimora due dei quali sono fratelli: due 22enni e un 25enne.
L’arresto è avvenuto dopo vari giorni di appostamento e osservazione all’interno dell’area, prevalentemente boschiva, percorsa da canali e difficilmente accessibili da mezzi. Lo spaccio iniziava quotidianamente attorno alle 18.30 fino a notte. I clienti accedevano dal lato del CAMM, gli spacciatori dall’ingresso di via Vittorini e si incontravano nelle zone più interne, dove gli agenti, appostandosi, sono intervenuti. Lo scambio avveniva agilmente anche grazie alla presenza di sentinelle, a volte si trattava di “collaboratori” del gruppo di marocchini, altre invece di clienti che prestavano questo servizio in cambio di dosi di cocaina. Durante l’arresto sono stati sequestrati 20 grammi di cocaina, divisi e avvolti in due involucri, 4 cellulari, un bilancino e 630 euro in contanti. La direttissima è prevista per il 20 maggio, numerosi clienti sono stati segnalati come consumatori di stupefacenti.

Condividi questo articolo