"/>
domenica 25 febbraio 2018 00:57:32
omnimilano

Smog, 5 giorni sopra soglia di guardia: scattano le limitazioni per i veicoli più inquinanti

16 ottobre 2017 Ambiente, Politica

Oggi le centraline di Arpa Lombardia registrano per il quinto giorno consecutivo il superamento della media provinciale di 50 microgrammi per metro cubo nelle province di Milano, Monza,  Mantova, Bergamo, Brescia,  e per il sesto giorno in quelle  di Lodi e Cremona. La media provinciale a Milano si attesta su 58,9 mg/mc.

Da domani, in base a quanto stabilito dall’Accordo del Bacino Padano, entreranno in vigore le misure antismog di primo livello nei Comuni delle Province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi, Mantova, Monza e Brianza e della Citta’ metropolitana di Milano. Lo comunica, in una nota, l’assessore all’Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile di Regione Lombardia. Nel dettaglio, ecco l’elenco dei Comuni superiori ai 30.000 abitanti e degli altri Comuni che progressivamente stanno aderendo a titolo volontario oggetto delle limitazioni. Citta’ metropolitana di Milano: Comune di Milano, Paderno Dugnano, Rozzano, Cernusco sul Naviglio, Pioltello, Cologno Monzese, Bollate, Cinisello Balsamo, Corsico, Legnano, San Donato Milanese, Rho, Segrate, Sesto San Giovanni, San Giuliano Milanese e Abbiategrasso. Provincia di Monza: Comune di Monza, Brugherio, Cesano Maderno, Desio, Limbiate, Lissone, Seregno. – Provincia di Bergamo: Comune di Bergamo. Provincia di Brescia: Comune di Brescia, San Zeno Naviglio. Provincia di Cremona: Comune di Cremona. Provincia di Mantova: Comune di Mantova. Provincia di Lodi: Comune di Lodi.

Le misure stabiliscono che dal lunedì alla domenica compresa è vietata la circolazione ai veicoli per il trasporto persone alimentati a gasolio fino alla classe 4 inclusa dalle 8.30 alle 18.30 e ai veicoli per il trasporto merci alimentati a gasolio fino alla classe 3 compresa dalle 8.30 alle 12.30. Inoltre è vietato utilizzare sistemi di riscaldamento a legna, accendere falò, barbecue, fuochi d’artificio ed è obbligatorio ridurre di un grado centigrado la temperatura all’interno delle abitazioni. A Milano è inoltre in vigore da oggi il divieto di circolazione in Area C per le auto euro 4 diesel senza filtro antiparticolato.

Sull’inquinamento ieri era intervenuto il sindaco Giuseppe Sala: “Noi stiamo cercando di dare il buon esempio e, a parte nelle scuole, negli uffici comunali non accenderemo” i termosifoni. “Faccio anche un appello a tutti a non accenderli, visto che è prevista una temperatura ancora alta” nei prossimi giorni, ha detto Sala. Invito sostenuto anche dall’assessore regionale all’Ambiente Claudia Maria Terzi: “Credo che ognuno debba fare la propria parte e mettere in pratica le cosiddette buone pratiche come l’utilizzo dei mezzi pubblici e il car pooling. Inoltre, visto che le temperature sono alte, sarebbe opportuno posticipare il piu’ possibile l’accensione delle caldaie”.

Condividi questo articolo