"/>
venerdì 17 novembre 2017 22:37:57
omnimilano

Sicurezza, Alfano incontra Sala: “A giorni 150 militari in più a Milano”

19 novembre 2016 Cronaca, Omniparlamento, Politica

“Quando sono diventato ministro dell’Interno i militari a Milano erano poco più di 400, oggi sono 650 e, col sindaco, abbiamo definito di raddoppiare il numero rispetto a quando sono diventato ministro, per arrivare a 800, cioè 150 in più di adesso”. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno Angelino Alfano dopo il vertice sulla sicurezza a Palazzo Marino. “Domani – ha aggiunto Alfano – finisce il giubileo e immediatamente sarà predisposta una redistribuzione in Italia dei militari che fanno parte del contingente aggiuntivo” arrivato a Roma per l’evento. “Dai prossimi giorni, – ha proseguito -, appena sarà operativimente possibile, avremo raddoppiato il numero di militari presenti a Milano tra il 2013 e il 2016”. Nonostante questo – ha assicurato – “non lasceremo Roma sguarnita”. Per Alfano “oggi è una bella occasione per costruire un rapporto solido con l’amministrazione milanese e il sindaco. Oggi abbiamo trasferito a palazzo Marino il comitato provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico e voglio dire che Milano ha forze dell’ordine di grande eccellenza, il governo ha mandato qui una filiera di leader che sono i numeri uno in Italia”. Alfano ha spiegato di fare riferimento al prefetto Alessandro Marangoni, al questore Antonio De Iesu e ai comandanti provinciali di carabinieri e polizia”.

SALA: LAVORIAMO PER PREVENZIONE, PATTUGLIE MISTE EFFICACI – “Credo che il dibattito non supportato da numeri su quanto sia sicura Milano sia un dibattito a perdere. Gli indicatori dicono che i crimini sono in costante riduzione e i dati sulle altre città dimostrano che Milano è più sicura di molte altre. Detto ciò, le nostre antenne sono sempre alzate e lavoriamo per prevenire”. Lo ha detto il sindaco Giuseppe Sala durante la conferenza stampa convocata a Palazzo Marino dopo il vertice sulla sicurezza con il ministro Angelino Alfano. “Abbiamo chiesto – ha spiegato Sala – di aumentare il numero dei militari che a Milano ci sono già in numero significativo. Noi chiediamo militari per fare due cose: presidio in alcuni luoghi sensibili in modo da liberare alcune pattuglie delle polizia locale per destinarle ad altre attività e poi crediamo molto nell’utilizzo delle pattuglie miste. Sono efficaci e funzionano e bisogna rinforzarle per occuparsi dei luoghi di aggregazioni e punti più difficili della città. Nessun allarmismo, stiamo parlando di prevenzione”.}

Condividi questo articolo