"/>
martedì 27 giugno 2017 05:41:54
omnimilano

SI FINGEVANO POLIZIOTTI E RAPINAVANO PUSHER STRANIERI, ARRESTATO CAPO BANDA

25 maggio 2017 Cronaca

Catturato in via Mandorli a Rozzano, martedí alle 13 dagli agenti della Squadra Mobile di Milano, uno dei due latitanti della banda di rapinatori travestiti da finti poliziotti: si tratta del 34enne M.F. Lunedí erano state eseguite 6 delle 8 custodie cautelari in carcere nei confronti di altri italiani. Catturato M.F., manca solo l’unico marocchino del gruppo, soprannominato “La Bouche” per la grande bocca e presumibilmente fuggito in patria. L’uomo é stato localizzato grazie al pappagallo della persona che lo ospitava, C.D., pregiudicato di 42 anni ora in arresto per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e per favoreggiamento. Nelle intercettazioni telefoniche effettuate dalla squadra mobile gli agenti avevano sentito il verso di un uccello in sottofondo. Questo indizio li ha aiutati nella localizzazione del ricercato che, quando gli agenti hanno fatto irruzione nell’appartamento, posto all’ottavo piano, è fuggito scalzo saltando sul balcone della vicina. Anche lo scorso lunedì l’uomo era fuggito scalzo ma stavolta gli agenti sono riusciti a bloccarlo e arrestarlo. È a San Vittore come anche C.D. che ha aggredito gli agenti cercando di distrarli per far scappare l’amico: l’uomo, di origine siciliane e con precedenti, non è parte della banda di rapinatori ma era al corrente dell’attività criminale. M.F., nato a Napoli, era il capo della banda di rapinatori, organizzava i contatti e coordinava le operazioni di individuazione e di contatti con le vittime.

Condividi questo articolo