"/>
venerdì 17 novembre 2017 22:31:34
omnimilano

Si è spento il cardinale Dionigi Tettamanzi

5 agosto 2017 Cronaca

Il cardinale Dionigi Tettamanzi è morto stamani, presso Villa Sacro Cuore di Triuggio. L’arcivescovo emerito di Milano, 83 anni, si è spento  dopo che le sue condizioni si sono particolarmente aggravate negli ultimi giorni. Proprio ieri, il cardinale Angelo Scola e monsignor Mario Delpini, arcivescovo eletto, hanno invitato tutta la comunità diocesana a pregare per lui.
Nato il 14 marzo 1934 a Renate, è entrato in seminario all’età di 11 anni, è stato ordinato presbitero a 23 anni da Giovanni Battista Montini. È stato professore di teologia morale al seminario di Venegono Inferiore e rettore del Pontificio seminario lombardo di Roma. Nominato vescovo metropolita di Ancona-Osimo da papa Giovanni Paolo II nel 1989, ha ricevuto l’ordinazione episcopale nel Duomo di Milano dal cardinale Carlo Maria Martini. Dopo la nomina, nel 1991, a segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana, è diventato nel 1995 arcivescovo metropolita di Genova e poi vicepresidente della Conferenza Episcopale Italiana fino al 2000. Creato cardinale del titolo dei Santi Ambrogio e Carlo da papa Giovanni Paolo II nel 1998, nel 2002 diventa arcivescovo metropolita di Milano, succedendo a Carlo Maria Martini.
Nella Diocesi ambrosiana, oltre a portare a compimento la riforma liturgica, ha costituito il “Fondo famiglia-lavoro” per dare aiuto alle persone colpite dalla crisi economica. Confermato da papa Benedetto XVI per altri due anni dopo il raggiungimento del 75esimo anno di età, nel 2011 lascia la guida della Diocesi al cardinale Angelo Scola, ritirandosi presso la Villa Sacro Cuore. I fedeli milanesi lo hanno visto l’ultima volta in Duomo, il 25 marzo scorso, per la visita di papa Francesco.

Condividi questo articolo