"/>
venerdì 18 agosto 2017 23:50:58
omnimilano

SI BARRICA IN CASA E MINACCIA BUTTARE FIGLIO DA BALCONE, ARRESTATA 28ENNE RUMENA

2 giugno 2016 Cronaca

Arrestata per tentato omicidio e per resistenza a pubblico ufficiale la 28enne romena che ieri in via Giambellino 140 si è barricata in casa minacciando di buttare dal balcone il figlio. Allertati da Aler, a sua volta contattato da una residente, gli agenti di Polizia sono intervenuti con una prima volante, in totale l'episodio ne ha richieste tre. Gli agenti hanno notato che la donna era entrata nell'appartamento passando dalla finestra dell'abitazione affianco e ha dovuto richiedere l'intervento del fabbro per accedere ai locali. Assieme al fabbro è arrivata una seconda volante e nell'abitazione sono entrati 4 agenti, due uomini e due donne, notando la donna sul balcone. Era appoggiata alla ringhiera sbilanciata verso l'esterno e con le mani tese in avanti che trattenevano il figlio piccolo sospeso nel vuoto. Sul pavimento del balcone a seguito dei temporali delle ultime ore c'erano circa 20 cm di acqua. Mentre la romena teneva d'occhio i due agenti uomini le altre due poliziotte sono riuscite a trarre in salvo il bambino e la donna. Un'agente si è posizionata in modo da poter afferrare il bambino, l'altra ha afferrato quasi abbracciando la donna e facendola rientrare sul balcone. Tutti sono caduti a terra ma nessuno ha riportato gravi ferite. Il bambino è stato visitato al San Paolo e accompagnato in una comunità protetta anche da una delle due agenti che lo hanno salvato. La romena è stata visitata nel reporto psichiatrico e non ha mostrato problemi di questa natura, in suo sostegno in ospedale si era riunito un gruppo di una 20ina di connazionali. Le due agenti donne hanno riportato varie contusioni ma non gravi.
Sul posto prima del termine dell'intervento era giunta anche la terza volante e l'assistente sociale che ha parlato con la romena per comprenderne le esigenze. L'appartamento occupato è stato nuovamente sigillato.

Condividi questo articolo