"/>
lunedì 21 agosto 2017 04:33:14
omnimilano

Sgominata associazione spaccio tra Milano e nord-est: 33 arresti, sequestrati droga e beni

11 aprile 2017 Cronaca

Dalle prime ore di oggi sono in esecuzione 33 ordinanze di custodia cautelare per associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, importati e commercializzati nel quartiere Comasina, nel quartiere Tessera di Cesano Boscone e in Brianza. Gli italiani coinvolti sono 27, tra cui anche nomi noti della criminaltà “storica” milanese radicata nei quartieri, ricoprivano il ruolo di distributori di secondo livello o di venditori di droga al dettaglio. Dei 27, alle 11 di stamani ne mancavano 4 da catturare. Gli altri 6 destinatari dell’ordinanza sono albanesi, 5 sono già stati arrestati in Italia, il sesto é ricercato in Albania dove si sarebbe al momento per motivi familiari. Gli albanesi svolgevano il ruolo di distributori di primo livello, portando in Italia, nel milanese, la sostanza stupefacente, soprattutto cocaina, dall’Olanda acquistandola da connazionali operativi in quell’area.
L’indagine, condotta dalla Squadra Mobile meneghina e denominata “OLD STORY-EDEN”, è iniziata a fine 2014 ed é finita a inizio 2016, coordinata dal DDA, nelle persone di Marcello Tatangelo e Ilda Bocassini.
Il capo della Squadra Mobile Lorenzo Bucossi ha voluto sottolineare due aspetti che rendono l’operazione particolarmente importante. Con gli arresti sono stati sequestrati anche eseguito il sequestro preventivo soprattutto a carico degli italiani di 11 autoveicoli, 10 immobili tra case e box, nel milanese, e di 32 rapporti bancari. L’operazione ha portato anche al sequestro in totale di 500mila euro, di circa 22 kg di cocaina, 30 kg di marijuana, 1,5 kg di hashish, una pistola clandestina e di un’arma di tipo guerra con munizioni.
Le indagini sono iniziate a seguito dell’arresto di novembre 2014 di alcuni rapinatori tra cui Alfredo Santino Stefanini e Giuseppe Cafora, effettuato a Bruzzano in via Bisnati. In un box erano state trovate numerose armi, seguendo il flusso di denaro legato alla loro vendita gli inquirenti hanno scoperto che parte dei guadagni veniva investito in droga e hanno individuato due gruppi di italiani ora arrestati. Quelli attivi nella zona di Comasina, tra cui Luca Orlando e Cristian Rossi, e quelli operativi nel quartiere Tessera, tra cui Michele Cianella.
L’operazione, oltre alla provincia di Milano, ha riguardato anche quelle di Treviso, Trieste e Varese. Tra i vari interventi, quasi tutti del 2015, anche quello a Lentate Sul Seveso del 24 novembre 2015 in cui sono stati sequestrati 166mila euro in contanti, trovati nascosti nel parafango di una vettura pronta a raggiungere l’Olanda, guidata da un albanese. Si presume che il denaro servisse per saldare un debito o per un anticipo sulle future vendite.
Una volta che la droga arrivava in Italia per mano degli albanesi essa veniva commercializzata in Brianza da dei loro connazionali, nei due quartieri del milanese dai due gruppi giá radicati nel territorio. In ciascuno di essi la Squadra Mobile ha diviso le persone coinvolte, alcuni erano distributori di secondo livello su più larga scala, altri venditori al dettaglio. I contatti tra loro e con gli acquirenti avvenivano per citofono o per telefono ma soprattutto a voce, abitando tutti nelle stesse vie.
Per quanto riguarda il nome dell’operazione, gli agenti della Squadra Mobile hanno spiegato che “old story” fa riferimento alla presenza di persone già ben note nel milanese, “Eden” è invece la citazione di una esclamazione fatta da una persona coinvolta in un frangente che la segretezza delle indagini non ha permesso di svelare.

Condividi questo articolo