"/>
venerdì 23 febbraio 2018 01:25:25
omnimilano

SEA, A LINATE E MALPENSA ASSISTITI 180MILA PASSEGGERI CON RIDOTTA MOBILITÀ

8 febbraio 2018 Cronaca, Economia, Politica

Sono 180mila le persone con difficolta’ motorie assistite nella loro partenza o arrivo a Linate e Malpensa in un anno: dalle 300 alle 400 persone al giorno, e sono in aumento. Ne ha riferito Giorgio Medici, di Sea, referente per il servizio di assistenza ai passeggeri a mobilita’ ridotta, nella seduta congiunta delle commissioni Salute e Controllo enti partecipati convocata per un aggiornamento sul “Progetto autismo” avviato nei due scali milanesi nel 2016 e sviluppato lo scorso anno. Solo una decina finora i passeggeri con autismo che hanno usufruito del nuovo progetto, che prevede anche una visita in aeroporto prima del giorno della partenza e delle pubblicazioni, “Storie sociali” in cui si spiega e mostra al passeggero tutto quello che incontrera’ nello scalo prima di prendere l’aereo, in modo da poter affrontare con serenita’ tutto il percorso al momento della partenza. Per il progetto, Sea collabora con tre associazioni impegnate sul tema dell’autismo: “le stime dicono che tocca un ragazzo ogni 68, si parla di 130mila casi in Lombardia – osserva Massimo Festa della cooperativa Fabula -, Milano sta facendo molto e speriamo di continuare sulla strada dell’inclusione e dei diritti”. Crescono i numeri complessivi degli assistiti con disabilita’ motorie nei due scali: nel 2017 sono stati 54mila a Linate (erano 44mila nel 2012) e oltre 125mila, in forte crescita, a Malpensa (erano 70mila nel 2012). “Il meccanismo dell’inclusivita’ funziona – ha spiegato Medici – non solo perche’ si allargano gli accessi in aeroporto ma anche perche’ le soluzioni adottate per le persone con difficolta’ motorie possono diventare utili per tutti. Un esempio, la guida audio per i non vedenti”. Gli scali milanesi, in particolare Linate, ha spiegato il dirigente Sea, “hanno un traffico passeggeri legato anche all’offerta di salute e servizi sanitari di Milano, dunque e’ importante lavorare su questo tema e fare anche da traino”. Poi “Linate resta l’aeroporto piu’ puntuale d’Europa, una macchina con la massima regolarita’ operativa: significa che tutti, anche chi e’ in difficolta’ a muoversi, sono messi in grado di salire tranquillamente sul loro volo”. Sono nove gli scali in Italia che finora hanno aderito al progetto Autismo (oltre ai due di Sea, i due di Roma, Bari, Bergamo, Olbia, Napoli e Venezia). Tra le iniziative per l’assistenza ai passeggeri con ridotta mobilita’ sono previsti a Malpensa una nuova “Sala Amica”, al T2 in area Schengen, piu’ funzionale, e a Linate un rinnovo degli arredi.

Condividi questo articolo