"/>
giovedì 17 agosto 2017 09:45:11
omnimilano

SCUOLA, FLC CGIL: DA 9 APRILE RACCOLTA FIRME IN LOMBARDIA PER REFERENDUM

6 aprile 2016 Politica

“Il Referendum si impone non solo come strumento per abrogare norme sbagliate, ma anche per riaprire un dibattito pubblico sul futuro della scuola pubblica restituendo la parola a chi nelle scuole vive, ai cittadini, territori, alle famiglie e alle tante associazioni interessate a istruzione e educazione nel nostro Paese e al confronto con le rappresentanze di chi lavora nella scuola. La scuola ha bisogno di avere restituito il ruolo e valore sociale, di autonomia e libertà e non burocratizzazione e gerarchizzazione. Dal 9 aprile e per tre mesi si raccoglieranno le firme in tutta la Lombardia per dare la possibilità ai cittadini di esprimersi e votare, tramite un referendum, l’abrogazione degli aspetti più negativi e pericolosi della cosidetta “buona scuola”.” Così il segretario Generale Regionale Flc Cgil Lombardia Tobia Sertori in merito all'avvio delle iniziative per il referendum sulla riforma della scuola. La Flc Cgil fa parte del comitato promotore che ha depositato presso la Corte di Cassazione quattro quesiti referendari abrogativi di alcune parti della Legge 107/2015 sulla Buona Scuola e riguardano il nuovo Comitato di Valutazione per la valorizzazione professionale dei docenti, la chiamata diretta dei docenti, l’ Alternanza scuola-lavoro, il credito d’imposta a chi finanzia una scuola pubblica o privata.

Condividi questo articolo