"/>
lunedì 23 ottobre 2017 17:29:19
omnimilano

Scomparso Claudio De Albertis, dall’edilizia alla Triennale: cordoglio unanime da politica e imprenditoria

3 dicembre 2016 Cronaca

E’ scomparso Claudio De Albertis, presidente della Triennale, ed ex presidente di Assimpredil Ance. De Albertis, malato da tempo, aveva 66 anni. Era nato a Genova, ma si era laureato al Politecnico di Milano nel 1976 per poi entrare nell’impresa di costruzioni di famiglia, la Borio Mangiarotti. Nel settore dell’edilizia arrivò alla presidenza dell’associazione di categoria. Dal 2012 era presidente della Triennale. E proprio alla Triennale di viale Alemagna sarà allestita domani la camera ardente dalle ore 10.30, lunedì alle 11 i funerali in Sant’Ambrogio. Di cultura politica liberale, De Albertis è stato pubblicamente piu’ volte apprezzato da esponenti di centrodestra come di centrosinistra e talvolta proposto da alcuni come possibile candidato sindaco del centrodestra. Schermata del 2016-12-03 14:09:16Unanime il cordoglio, a partire dal sindaco Giuseppe Sala che così lo ha ricordato: “Claudio de Albertis è stato uno dei protagonisti della vita imprenditoriale e associativa milanese e nazionale. Punto di riferimento del mondo dei costruttori, ha sempre partecipato attivamente al dibattito sulla città. Questa partecipazione ha trovato il suo compimento nella Presidenza della Triennale che, sotto la sua guida, ha consolidato il rilievo internazionale che le spetta”. Parole commosse anche dal presidente della Regione, Roberto Maroni: “Esprimo il dolore e il cordoglio mio personale e della Regione Lombardia per la scomparsa di Claudio De Albertis, presidente della Triennale di Milano, imprenditore di successo e persona di grande umanità – il messaggio del governatore lombardo -. Questa sera piango la perdita di un amico e di un uomo speciale. Addio Claudio, riposa in pace”. Tra i messaggi giunti appresa la scomparsa di De Albertis, anche quello di Stefano Parisi. “Oggi – ha detto l’ex candidato sindaco – è mancato un grande uomo di cultura e di impresa. Claudio De Albertis ha dato tanto a Milano e all’industria italiana. Un uomo generoso, appassionato, colto, ricco di una grande dote di umanità e di altissimo profilo morale. La nostra città e il nostro Paese sentiranno la sua mancanza. La sua prematura scomparsa lascia un vuoto incolmabile in tutti noi”.

Condividi questo articolo