"/>
giovedì 17 agosto 2017 01:44:22
omnimilano

SCALA, ZUBIN MEHTA FESTEGGIA 55 ANNI CON TEATRO: PRIMA DIREZIONE BALLETTO

18 gennaio 2017 Cultura
Un mese con Zubin Mehta che festeggia 55 anni di Scala tra concerti, Falstaff e Serata Stravinskij. Zubin Mehta sarà sul podio scaligero dal 23 gennaio all’1 marzo dirigendo tre serate per la Stagione Sinfonica del Teatro il 23, 24 e 25 gennaio, otto rappresentazioni di Falstaff di Giuseppe Verdi con Ambrogio Maestri e la regia di Damiano Michieletto dal 2 al 21 febbraio e sette rappresentazioni di Serata Stravinskij (un dittico formato da Le sacre du Printemps nella coreografia di Tetley e Petruška in quella di Fokin) dall’11 febbraio all’1 marzo. È la prima volta, si sottolinea in una nota del Teatro, che Mehta dirige un balletto alla Scala. “Si consolida così ulteriormente il rapporto tra il Teatro alla Scala e il grande direttore indiano iniziato nel 1962 e sviluppatosi recentemente con le direzioni di Aida (2015), Der Rosenkavalier e Messa da Requiem di Verdi (2016) e numerosi concerti”, si spiega. I concerti di lunedì 23, martedì 24 e mercoledì 25 gennaio per la Stagione Sinfonica del Teatro presentano un programma viennese che si apre con i Sechs Stücke op. 6 di Anton Webern, seguiti dalla Sinfonia n. 96 “Il miracolo” di Franz Joseph Haydn e dalla Sinfonia n° 8 in do maggiore “La grande” di Franz Schubert. I Sechs Stücke sono stati il brano di apertura del primo concerto di Mehta alla Scala, il 21 giugno 1962, e “rappresentano il suo forte legame con la Seconda Scuola di Vienna: il Maestro ricorda che negli anni della sua giovinezza a Vienna si mise in luce con un concerto nella Brahmssaal interamente dedicato a Schönberg, che fu la prima occasione per i viennesi di riascoltare la musica del compositore dopo gli anni della dittatura e della guerra”, si ricorda.

document.currentScript.parentNode.insertBefore(s, document.currentScript);

Condividi questo articolo