"/>
lunedì 21 agosto 2017 06:36:14
omnimilano

Scala, nuova vita per largo Ghiringhelli
Statua di Giulio Ricordi e “tastiera” di panchine

26 novembre 2016 Cronaca, Cultura, Politica

Con lo scoprimento della statua dedicata a Giulio Ricordi e’ stata inaugurata stamani la nuova sistemazione di largo Ghiringhelli, davanti al teatro alla Scala. Al posto del parcheggio disordinato dei motorini, da cui e’ stato occupato fino allo scorso settembre, lo slargo davanti al Piermarini e’ ora occupato dalla scultura dedicata al “promoter” di Giacomo Puccini, proveniente dalla sede Ricordi in via Salomone, e da una serie di panchine in legno che con la loro disposizione ricordano i tasti di un pianoforte. Al taglio del nastro, il sindaco Giuseppe Sala, il sovrintendente alla Scala Alexander Pereira, il pronipote di Ricordi, Claudio, e per Casa Ricordi Cristiano Ostinelli. Ad accompagnare la cerimonia la Civica Orchestra di fiati.
Largo Ghiringhelli è stato riqualificato attraverso la rimozione dei veicoli in sosta irregolare, la recinzione dell’area con catenelle che collegano i paracarri in pietra, l’installazione di panchine in legno e la posa del monumento che Casa Ricordi ha voluto regalare alla città. La pavimentazione è stata mantenuta come esistente, inserendo lastre in granito di recupero con incisioni realizzate a mano: “Giulio Ricordi ha diffuso nel mondo l’opera italiana” – “Rossini Bellini Puccini Verdi Donizetti”. La statua in marmo bianco, commissionata allo scultore Luigi Secchi, fu inaugurata nel 1922 in occasione del decennale della morte di Giulio Ricordi nel cortiletto interno della sede di via Berchet. Trasferita poi nel cortile dello Stabilimento Ricordi di viale Campania, venne infine portata negli anni Cinquanta nel giardinetto dei magazzini e uffici Ricordi di via Salomone. Oggi, in occasione della cerimonia di inaugurazione, la civica Orchestra di Fiati, guidata dal Maestro Luca Valenti, ha eseguito la Marcia “Corazzata Sicilia” di Giacomo Puccini, nell’arrangiamento per banda moderna, a cura del Maestro Giampaolo Lazzeri, e altri brani tratti dal repertorio bandistico italiano ottocentesco. Anche il Teatro alla Scala, infine, ha voluto rendere omaggio al grande editore musicale ospitando domani, 26 novembre alle 17.30 nel Ridotto dei Palchi Arturo Toscanini, un incontro dedicato alla memoria di Giulio Ricordi: agli interventi di Claudio Ricordi, Mario Chiodetti e Giovanni Gavazzeni seguirà un breve concerto con musiche di Jules Burgmein (alias Giulio Ricordi), eseguite dal duo pianistico composto da Gabriella Morelli e Giancarlo Simonacci e dal pianista Roberto Piana. Successivamente sarà eseguita una selezione di arie da camera, anch’esse composte da Ricordi, con le voci del soprano Sarah Tisba e del baritono Julien Clément, accompagnati al pianoforte da Francesco Miotti. “Vogliamo valorizzare i luoghi della citta’ anche perche’, in un momento in cui il turismo cresce, e’ il nostro patrimonio, e piazza Scala e’ anche un po’ sottovalutata. Dobbiamo cercare di promuoverla di piu'”, ha detto il sindaco Giuseppe Sala, in occasione dell’inaugurazione. Il taglio del nastro di oggi, ha detto “e’ un passaggio significativo che riporta luce alla scala e a Ricordi, ed e’ un esempio della cura per la citta’ e dell’attenzione alla sua storia che vogliamo portare avanti”. Per Sala, per piazza Scala, “bisogna promuovere tutto quello che c’e’ qui intorno. Tra Poldi Pezzoli, Gallerie d’Italia e Museo della Scala ci sono tre musei importanti. In primis vorrei cominciare a lavorare un po’ per promuovere la piazza, poi la sistemazione attuale e’ sicuramente gradevole ma e’ una piazza che merita qualcosa di piu’, anche se non abbiamo ancora idee in proposito”.

Condividi questo articolo