"/>
mercoledì 23 agosto 2017 15:51:01
omnimilano

SCALA, I NUMERI DELLA SCENOGRAFIA: RICOSTRUITA CATTEDRALE ALTA 8 METRI

5 dicembre 2015 Cronaca

La scenografia della Giovanna d’Arco che il 7 dicembre aprirà la Stagione 2015, firmata da Christian Fenouillat, colloca l’intera vicenda in una stanza da letto ottocentesca. Non si tratta però – spiega il teatro – di una scenografia minimalista perché la stanza si apre per accogliere le visioni della protagonista: tra i diversi elementi scenici che compaiono sullo sfondo anche una ricostruzione della Cattedrale di Reims alta 8 metri e mezzo, orgoglio dei laboratori scaligeri.
La produzione, che dal punto di vista musicale coinvolge 5 cantanti solisti, 105 coristi, 20 mimi e in buca 75 professori d’orchestra cui si aggiungono 20 elementi per il complesso musicale di palcoscenico, si è avvalsa, per falegnameria, di 36 mq di tavole di abete, 55 kg chiodi, 23.900 viti; per la scenografia sono stati utilizzati 200 kg di stucchi, 100 kg di colori concentrati, 250 kg di terre colorate, 500 m di velluto nero, 20 kg di colla a caldo, 28.000 chiodi; la parte meccanica ha richiesto l'impiego di 10 m tubi ferro (100×2), 90 m tubi alluminio (50×2), 50 m tubi di alluminio (20×2), 1.200 bulloni.
La Scala ricorda che anche quest’anno la serata del 7 dicembre sarà ripresa dalle telecamere di Rai5 e trasmessa in diretta televisiva in 13 paesi europei, cui si aggiunge in differita il Giappone, mentre alla diretta radiofonica hanno aderito 22 emittenti europee. Sono inoltre previste dirette cinematografiche in Italia (01 Distribution), Francia, Spagna e Germania e differite in Corea, Giappone, USA e Australia.

Condividi questo articolo