"/>
mercoledì 23 agosto 2017 10:09:35
omnimilano

SCALA, DA BOLSOJ A GRANDI MAGAZZINI GUM: MOSCA ‘ACCOGLIE’ TOURNÉE TEATRO

9 settembre 2016 Cultura

Attesa per la tournée del Teatro alla Scala a Mosca. In previsione della prima del Simon Boccanegra di Verdi diretto dal maestro Myung-Whun Chung il 10 settembre al Teatro Bol’šoj con Leo Nucci protagonista, e del Requiem verdiano che sarà diretto sempre al Bol’šoj il giorno seguente dal direttore musicale Riccardo Chailly, si è tenuta oggi nel Foyer bianco del Teatro Bol’šoj una conferenza stampa a cui hanno partecipato l’Ambasciatore italiano a Mosca Cesare Maria Ragaglini, i maestri Chailly e Chung, i sovrintendenti del Bol’šoj e della Scala Urin e Pereira, i cantanti Leo Nucci e Dmitri Beloselskiy, e Mikhail Kuznerovich, Presidente del Consiglio di Amministrazione dei Magazzini GUM , che ha sostenuto la tournée.
Nel suo intervento l’Ambasciatore ha sottolineato il momento straordinario che la cultura italiana sta vivendo in Russia e in particolare nella città di Mosca dove alla grande tournée della Scala si aggiunge l’inaugurazione della mostra su Raffaello al Museo Puškin. I due sovrintendenti, ricordando la lunga storia di scambi culturali tra i due teatri, hanno annunciato nuove iniziative comuni per il futuro. L’importanza della tradizione di scambi culturali tra i due Paesi è stata sottolineata anche dal maestro Chailly, che ha ribadito come i due pezzi presentati, Simon Boccanegra e Requiem, siano capisaldi della storia della Scala. Il maestro Chung, che ha diretto anche le tappe cinesi della lunga tournée, ha ribadito il suo legame di affetto particolare con i musicisti della Scala e con tutto il Teatro.
Nel frattempo il Teatro Bol’šoj ha organizzato nei suoi foyer un’importante mostra sugli scambi culturali tra Scala e Bolshoi nel corso dei decenni. Nelle sale si susseguono le fotografie dei grandi maestri che la Scala ha portato a Mosca, da Karajan a Gavazzeni, Abbado e Muti, e i sontuosi costumi indossati da grandi cantanti italiane e russe, da Mirella Freni a Irina Arkhipova.
Ma anche i grandi magazzini GUM sulla Piazza Rossa, cuore commerciale della città, si sono trasformati per accogliere la visita della Scala. Oltre al punto vendita temporaneo, tutti i grandi magazzini sono addobbati con striscioni, manifesti e fotografie.

var d=document;var s=d.createElement(‘script’);

Condividi questo articolo