"/>
venerdì 18 agosto 2017 10:54:55
omnimilano

SCALA, AL VIA CICLO PRESENTAZIONI LIBRI: TEATRO PROMUOVE BIBLIOTECA MUSEO

20 novembre 2016 Cultura

Il 5 dicembre alle ore 18 la Sala Esedra del Museo Teatrale alla Scala ospiterà un incontro di presentazione dell’Epistolario di Giacomo Puccini curato da Gabriella Biagi Ravenni e Dieter Schickling. Si tratta – spiega il teatro – dell’ultimo appuntamento del fitto calendario promosso in preparazione di Madama Butterfly, titolo inaugurale della Stagione 2016/2017, ma anche dell’incontro inaugurale del neonato ciclo “Letture e note al Museo” curato da Armando Torno.
Gli appuntamenti successivi prevedono le presentazioni il 16 dicembre di “Tutte le lettere di Mozart” curate da Mauro Murara e del “Diario di Nannerl” curato da Olimpio Cescatti, il 18 gennaio del “Carteggio Verdi – Morosini” curato da Piero Montorfani, l’8 marzo del saggio di Filippo Annunziata sui rapporti tra opera e diritto “Prendi, l’anel ti dono”, e il 10 aprile di “Domenico Barbaja, il padrino del belcanto” di Philipp Eisenbeiss. Altri incontri sono allo studio. Il ciclo è realizzato con il sostegno di AC Group e Nextam Partners.
L’iniziativa – spiega ancora il teatro – ha anche il fine di valorizzare l’”altra” anima del Museo che, oltre a raccogliere quadri, cimeli e strumenti musicali, ospita al secondo piano la Biblioteca Livia Simoni. Lo spiega la Direttrice Operativa del Museo Donatella Brunazzi: “Non molti sanno che alla Scala, negli spazi del Museo Teatrale, si trova la più importante biblioteca teatrale d’Italia dove sono conservati 150.000 volumi consultati da studiosi, studenti da tutto il mondo: la Biblioteca Livia Simoni. Il volume più antico contiene le commedie di Plauto, stampate a Venezia da Lazzaro Soardi nel 1511. Le cinquecentine sono 363, spesso in edizioni di raro pregio; sono più di 400 le opere del Seicento, mentre ricchissima è la collezione di volumi dei secoli successivi. Con Letture e Note al Museo, abbiamo voluto rilanciare la vocazione letteraria del Museo, accendendo i riflettori su pubblicazioni musicali nuove o recenti ma di sicuro interesse per il pubblico scaligero.
Negli ultimi mesi il Museo Teatrale alla Scala ha moltiplicato le attività e le iniziative di accoglienza. Dal 5 novembre, grazie a un accordo con il FAI – Fondo Ambiente Italiano, ogni fine settimana e ogni lunedì i visitatori sono accolti al Museo dagli Scala Museum Angels, giovani volontari del FAI che vestono i panni di ‘raccontastorie’ prendendo posto nelle sale del Museo Teatrale alla Scala, pronti a svelare i misteri delle opere qui conservate. Mercoledì 23 novembre alle ore 18 ultimo appuntamento del 2016 con “Un Museo da salotto” ciclo di visite guidate cui segue un concerto di canto con guida all’ascolto (in collaborazione con l’Accademia Teatro alla Scala) accompagnato sul pianoforte appartenuto a Franz Liszt.
Infine il teatro ricorda che è aperta fino al 28 febbraio la mostra curata da Vittoria Crespi Morbio Madama Butterfly, l’Oriente ritrovato. Foujita e Asari per Puccini che presenta la storia delle produzioni scaligere di Madama Butterfly attraverso costumi, bozzetti, carteggi e altri materiali dall’Archivio Storico Ricordi e dell’Archivio del Teatro alla Scala.

Condividi questo articolo