"/>
lunedì 21 agosto 2017 14:22:38
omnimilano

Sala-Radicali: temi apparentamento da partecipazione a sostenibilità

14 giugno 2016 comunali, Politica

Partecipazione, trasparenza e sostenibilità sono le tre linee guida dell’apparentamento annunciato gli scorsi giorni tra i Radicali e il candidato sindaco Giuseppe Sala, lo hanno spiegato stamani lui e Marco Cappato in una conferenza stampa presso il Circolo della Stampa in cui Sala ha voluto per prima cosa sottolineare che “questa è una intesa alla luce del sole. E con i radicali ci sentiamo vicini anche sulle battaglie per i diritti civili e sulle questioni ambientali”.
Per quanto riguarda la partecipazione, l’idea è di inserire il referendum sul modello svizzero del federalismo municipale, “con tempi e modalità da decidere. Un referendum allargato in termini di scopo rispetto a quanto visto fino ad oggi” hanno spiegato. Sempre sul referendum, l’intenzione è di eliminare il quorum qualora le firme raccolte siano il doppio di quelle necessarie, e tutti gli strumenti partecipativi saranno attivati anche on line.
In merito alla trasparenza, Sala e Cappato si sono impegnati a pubblicare “ogni atto utile a valutare l’attività degli assessori e dei consiglieri, e ogni atto approvato. È uno strumento di democrazia ma anche per la tutela per chi amministra”. Altri obiettivi sono quelli di pubblicare gli appalti e di mettere on line i bilanci delle partecipate, oltre alle condizioni contributive delle posizioni apicali e delle consulenze”. Sala ha ricordato come “molto di tutto questo era giá presente in Open Expo ma vogliamo fare un passo in più e oltre al grado di soddisfazione degli utenti vogliamo anche dei loro suggerimenti”.
Riguardo alla sostenibilità, il candidato sindaco ha citato il progetto presentato ieri per Navigli precisando che “mai metterei a rischio per questo gli investimenti prioritari: prima vengono le questioni delle case e delle periferie”. L’intenzione, per il futuro dei Navigli, è di “usare il primo anno di mandato per mettere a punto un referendum che contenga sia elementi tecnici sia elementi economici e finanziari”.

Condividi questo articolo