"/>
domenica 22 ottobre 2017 06:30:31
omnimilano

Sala: “Errore incontro in sede Expo, ma ancora lì per spirito di servizio”

19 gennaio 2016 Politica

Giuseppe Sala, intervistato da Radio Popolare, ammette che avere ricevuto i componenti della comunità ebraica milanese nella sede di Expo sia stato un errore. Ma, sempre su Expo, dice anche: “mi hanno pregato di fermarmi un mese in più per non lasciare sguarnita la società. Io me ne volevo andare e sono rimasto lì per ragioni di servizio quando è evidente che è contro il mio interesse. Perché in questo momento voglio fare tutt’altro nella vita e vorrei del tempo pieno per occuparmi di questo”. “Certamente è stato un errore che è nato dal fatto che io non potevo uscire perché avevo un impegno improvviso e una riunione che dovevamo fare fuori l’abbiamo fatta dentro” ha affermato Sala ai microfoni di Radio Popolare.
Sala ha quindi detto che “non avverrà più”, ma ha aggiunto: “Propongo anche un’altra chiave di lettura: io ho dato le dimissioni da ad di Expo al 2 gennaio. Il Cda e anche i soci tra cui anche il sindaco di Milano mi hanno pregato di fermarmi un mese in più per non lasciare sguarnita la società. Io ancora oggi sto firmando una quantità di carte impressionante e ad oggi non c’è ancora indicato un mio sostituto come rappresentante del Comune quindi va bene avere fatto un errore però vorrei anche che la gente capisse che io me ne volevo andare e sono rimasto lì per ragioni di servizio quando è evidente che è contro il mio interesse. Perché in questo momento voglio fare tutt’altro nella vita e vorrei del tempo pieno per occuparmi di questo”.

Condividi questo articolo