"/>
domenica 19 novembre 2017 06:01:47
omnimilano

Sala: “Scelta di potere&poltrone
Atteggiamenti meschini”

9 aprile 2016 Politica

“Corrado Passera solo 20 giorni fa dichiarava: ‘Milano non si può permettere il gemellaggio con il fascismo leghista lepenista imposto a Stefano Parisi: votandolo, la città verrebbe consegnata al dipendente di una coalizione ormai in frantumi, sotto costante ricatto e totalmente in balìa della becera politica retriva e populista della Lega di Salvini, che va sotto braccio al partito nazional fascista di Le Pen che auspica la fine dell’accordo di Shengen’.. Evidentemente il richiamo alla paura, alla chiusura, al passato è un collante irresistibile per chi preferisce chiudersi che guardare al futuro”. Lo afferma il candidato sindaco del centrosinistra, Beppe Sala.

“Ogni ulteriore commento è superfluo, dopo un annuncio che si spiega esclusivamente con una scelta di potere&poltrone, cui la città reagirà attraverso la migliore espressione della democrazia, cioè il voto. Milano non merita atteggiamenti così meschini, che fanno male alla politica intesa come servizio alla comunità. La scelta di Passera non si tradurrà in un vantaggio elettorale per il centrodestra e acuirà inevitabilmente le divisioni all’interno di una compagine che ormai accerchia e strangola le intenzioni riformiste di Stefano Parisi. Noi non siamo così. Noi siamo la Milano del futuro. Assumiamo ancor più decisamente la responsabilità di impedire che la nostra città torni indietro di vent’anni, quando si pretendeva di risolvere i problemi con il pugno di ferro prima che con il cervello, conclude.

Condividi questo articolo