"/>
giovedì 17 agosto 2017 17:40:22
omnimilano

RUBA CANE A CONOSCENTI CON SCUSA VOLERLO “SALVARE” DA MALTRATTAMENTI: DENUNCIATA

14 febbraio 2017 Senza categoria

Denunciata a piede libero per furto una 43enne italiana con precedenti, colpevole di aver rubato un cane meticcio di taglia medio piccola a dei conoscenti residenti in via Bari, una 40enne e suo zio 62enne, con la scusa di “salvare” il cane da maltrattamenti. Sul posto è intervenuta ieri la Polizia, l’animale è risultato in ottima salute ed è stato restituito ai legittimi proprietari: verifiche da parte di veterinari hanno confermato che era stato nutrito e curato e che mostrava affetto e attaccamento nei confronti dei suoi due padroni.
Il furto del cane risale all’11 febbraio quando la donna denunciata si è recata a trovare zio e nipote e con una scusa ha portato via il cane. Prima lo ha tenuto con sé a casa sua, in via Senigallia, poi ha incontrato un suo amico e glielo ha affidato. L’uomo, italiano di circa 40 anni, ascoltando la versione della ladra che sosteneva di voler salvare il cane da padroni crudeli, ha accettato di tenere l’animale presso la sua abitazione di via Stamira d’Ancona. I due padroni del cane non avendo più notizia della conoscente che aveva promesso di riportarglielo, hanno allertato la Polizia. Dopo aver rintracciato la ladra e recuperato il cane, non senza litigi e colluttazioni con la donna, gli agenti hanno reso l’animale ai padroni e denunciato a piede libero la donna per furto. La 43enne ha precedenti.

Condividi questo articolo