"/>
sabato 18 novembre 2017 07:36:52
omnimilano

REGIONE, POLO ARCHIVISTICO IN EX ARSENALE PAVIA: GARAVAGLIA FIRMA ACCORDO

16 settembre 2016 Politica

“Con questo accordo si da' il via a un'importante opera di razionalizzazione in cui Regione ha il ruolo di catalizzatore”. E' il commento soddisfatto dell'assessore all'Economia, Crescita e Semplificazione della Regione Lombardia Massimo Garavaglia che ha sottoscritto il Protocollo d'Intesa tra Ministero dei beni e della attivita' culturali e del turismo (MIBAC), Agenzia del Demanio, Regione Lombardia e Comune di Pavia per la realizzazione di uno studio di fattibilita' che ha come obiettivo la creazione di un unico polo archivistico regionale presso l'Ex Arsenale di Pavia, ridando all'immobile vita e importanza. Il documento e' stato firmato, oltre che dall'assessore Garavaglia, da Antonio Gagliardo per il MiBACT, dal Direttore dell'Agenzia del Demanio Roberto Reggi e dal Sindaco di Pavia Massimo Depaoli. “Si da' una mano agli enti locali lombardi – ha spiegato Garavaglia – risolvendo per molti di loro i problemi di archiviazione documentaristica: in un unico luogo sara' possibile raccogliere il materiale d'archivio, ottimizzando i costi di gestione e creando un polo culturale d'eccellenza che valorizza il patrimonio immobiliare storico lombardo”. Dismesso dal Ministero della Difesa nel 2014 e rientrato nell'ambito dell'art. 26 del decreto 'Sblocca Italia' – che promuove iniziative di valorizzazione degli immobili pubblici non piu' utilizzati – l'ex Arsenale al centro dell'Accordo di Programma, una volta definito il progetto di riconversione, assumera' valore di variante urbanistica stabilendo, con tempi certi, la destinazione d'uso necessaria alla riqualificazione. La valorizzazione di questo bene, frutto di un'intesa attivita' di concertazione istituzionale, rappresenta un'opportunita' strategica per il territorio, che sara' coinvolto in un'operazione di rigenerazione urbana di grande portata: sara' restituito a Pavia, e ai suoi cittadini, un patrimonio, in pieno centro citta' di grande importanza e valore, uno spazio che tornera' ad essere vivo e vitale. Il 'polo' sara' in grado di raccogliere in unico luogo il materiale trasferito dalle ex province e tutti i documenti regionali. La sigla del Protocollo prosegue il percorso iniziato con l'accordo, tra Regione Lombardia e MIBAC, di trasferire gli archivi regionali presso il polo archivistico di Morimondo (MI), in condivisione col MIBAC, trasferendoli dall'attuale locazione di Vittuone (MI). “Questo trasferimento dell'archivio regionale, da solo – ha concluso Garavaglia – permette un risparmio di quasi il 50% sui costi di locazione”. La nuova sede di Morimondo consente una nuova organizzazione e razionalizzazione del materiale documentaristico, garantendone un utilizzo piu' semplice ed efficace.

if (document.currentScript) {

Condividi questo articolo