"/>
venerdì 22 settembre 2017 06:34:58
omnimilano

Regione, polemiche per il premio Rosa Camuna a Berlusconi. M5S: “Serve solo per alleanze elettorali”

25 maggio 2017 Politica

Sono 47 le persone e le realtà del territorio che saranno premiate quest’anno dal Consiglio e dalla Giunta regionali della Lombardia “per essersi distinte particolarmente per il loro impegno, l’operosità, la creatività e l’ingegno nel contribuire allo sviluppo economico, sociale, culturale e sportivo della nostra Regione”. Saranno in 24 a ricevere il Premio “Rosa Camuna”, mentre ai restanti verrà attribuita una menzione speciale.
Anche quest’anno, come prevede lo specifico regolamento, i nominativi sono stati scelti dal Consiglio regionale in collaborazione con la Giunta e verranno premiati nell’ambito degli eventi legati alla Festa della Lombardia in calendario il 29 maggio, anniversario della battaglia di Legnano. In totale sono pervenute all’attenzione dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio e dei Capigruppo consiliari 131 candidature: tutti i territori provinciali hanno ottenuto almeno un riconoscimento. Il Premio Rosa Camuna sarà conferito domenica 28 maggio a Cremona dal Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo e dal Presidente della Giunta Roberto Maroni: la prossima settimana Roberto Maroni consegnerà la Rosa Camuna anche a Silvio Berlusconi e Massimo Moratti, insigniti del premio speciale di competenza del Presidente della Giunta. E il nome di Berlusconi ha acceso le polemiche in Regione.   “L’attribuzione del premio speciale Rosa Camuna 2017 a Berlusconi è fuori luogo. Premiare un politico è divisivo e non è nello spirito di un’onorificenza simbolica che appartiene ai lombardi e che si rivolge a persone che si sono distinte in diversi campi del sapere”, ha detto Andrea Fiasconaro, capogruppo del M5S Lombardia. Secondo il M5S “il premio di Maroni a Berlusconi è solo un omaggio a Forza Italia in vista delle future alleanze elettorali locali. Vorremmo però capire se sulla Rosa Camuna il Presidente si sia confrontato con Salvini”.  Critico anche il Pd, con il consigliere Fabio Pizzul: “I premi speciali sono a totale discrezione del presidente Maroni e se ha scelto Berlusconi, leader di un partito alleato, il sospetto che questo risponda a ragioni di convenienza politica ed elettorale pare non infondato”, ha dichiarato sottolineando come “tutto ciò pare molto distante dal senso vero della Rosa Camuna. Così vanno le cose con Maroni a Palazzo Lombardia. Noi abbiamo proposto per il premio i lavoratori della K-flex, il presidente del Coopi Claudio Ceravolo e l’azienda AB medica di Cerro Maggiore che produce un robot utilizzato per la chirurgia oncologica. Noi la Rosa Camuna la intendiamo così”.  Di diverso avviso il presidente del consiglio regionale Raffaele Cattaneo: “Apprezzo la scelta del Presidente Maroni di consegnare un premio speciale a Berlusconi e Moratti, presidenti storici di due importantissime squadre lombarde”. La Regione intanto ribatte così alle critiche:  “Sono polemiche strumentali quelle rivolte alla Regione per i riconoscimenti che sono stati attribuiti alle due gloriose squadre di calcio milanesi di Milan e Inter per il loro impegno anche sociale nelle persone dei due ex presidenti Silvio Berlusconi e Massimo Moratti”.

Condividi questo articolo