"/>
domenica 20 agosto 2017 11:39:31
omnimilano

Regione dimezza super ticket sanità
Da 1 febbraio sarà al massimo 15 euro

16 gennaio 2017 Politica, Sanità

Dal primo febbraio il ‘superticket’ regionale (cioè la componente regionale del ticket da pagare su esami e visite specialistiche in aggiunta al ticket nazionale) sarà dimezzato e passerà così da un massimo di 30 euro a un massimo di 15 euro, in base alla prestazione. La misura è contenuta in una delibera approvata dalla giunta Maroni e presentata questa mattina in conferenza stampa dall’assessore al Welfare Giulio Gallera. Per il dimezzamento del superticket, è stato spiegato, la Regione stanzia 25 milioni euro l’anno. Della misura – che abbassa il valore medio del super ticket da 9,8 a 7,8 euro – si stima che beneficeranno almeno 1,5 milioni di lombardi, tanti sono infatti coloro che, stando ai report, ricorrono periodicamente a viste ed esami specialistici e che non sono coperti da alcun tipo di esenzione. “Tengo a rimarcare che la misura di oggi – ha anche precisato Gallera – arriva alla luce degli esiti di una serie di interventi compiuti negli anni a favore delle categorie di cittadini più fragili e vulnerabili. Il 62% degli assistiti lombardi non pagano già oggi il ticket, beneficiano del 75% del valore erogato delle prestazioni che rappresentano il 70% di quelle erogate”. Inoltre, ha aggiunto l’assessore “oltre a coloro che sono esenti per patologia sono già esenti dal pagamento del super ticket regionale gli anziani over 65 che hanno un reddito compreso tra i 36.151 e i 38.500 euro, i disoccupati che sono iscritti alle liste dei Centri per l’impiego e loro familiari a carico con un reddito complessivo pari o inferiore a 27.000 euro, i nuclei familiari che hanno un reddito fino a 18.000 euro, che sono le misure introdotte dal Reddito di autonomia”.document.currentScript.parentNode.insertBefore(s, document.currentScript);

Condividi questo articolo