"/>
giovedì 17 agosto 2017 13:44:38
omnimilano

REGIONE, CAPPELLINI: CON BANDO AREE ARCHEOLOGICHE 800 MILA EURO A 23 PROGETTI

29 luglio 2017 Cultura, Politica

Sono molto soddisfatta dell’esito di questo importante bando con il quale siamo riusciti a finanziare 23 progetti su quasi tutto il territorio lombardo in due settori che ci stanno particolarmente a cuore: i siti Unesco e le aree archeologiche. Con questa ulteriore misura continua il nostro percorso di valorizzazione e promozione dei territori e delle loro specificita’, che li rendono sempre piu’ attrattivi, come dimostrano anche gli ultimi dati sulla crescita del turismo in Lombardia”. Così l’assessore alle Culture, Identita’ e Autonomie di Regione Lombardia Cristina Cappellini annunciando le graduatorie del bando sulle aree archeologiche e i siti Unesco, per un finanziamento di 800 mila euro. “In questi quattro anni – ha ricordato l’assessore Cappellini – abbiamo investito tante energie e risorse concrete, sia nei siti Unesco, sia nelle aree archeologiche, e questo ulteriore strumento testimonia la nostra volonta’ di continuare un percorso che gli operatori culturali e i territori hanno dimostrato di apprezzare molto”. “Un’altra importante iniziativa di valorizzazione delle aree archeologiche che abbiamo realizzato di recente – ha sottolineato l’assessore – e’ il nuovo video che, come quello prodotto due anni fa sui siti Unesco, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia lombardo, presenteremo nei prossimi mesi nei luoghi piu’ significativi per l’archeologia della nostra Lombardia”. “Le aree archeologiche lombarde – ha aggiunto – sono tanto significative quanto ancora poco conosciute o non valorizzate come meriterebbero. Ecco perche’ ci stiamo impegnando a farle conoscere di piu’, con diversi strumenti e interventi, anche rivolti alle scuole”. “Il 29 maggio, giorno in cui abbiamo dato inizio ufficialmente all’Anno della Cultura in Lombardia – ha concluso l’assessore Cappellini – avevamo anticipato che sarebbe stato un anno pieno di iniziative e di novita’, in attuazione della nuova legge regionale in materia di cultura, volte alla promozione del nostro straordinario patrimonio culturale, anche immateriale”.

Condividi questo articolo