"/>
venerdì 22 settembre 2017 02:58:01
omnimilano

REGIONE, APREA: PRONTI PER ASSEGNO RICOLLOCAZIONE, 5.700 POTENZIALI BENEFICIARI

7 marzo 2017 Politica
“In Regione Lombardia, e’ tutto pronto per far partire la sperimentazione dell’assegno di ricollocazione. A questo punto, stiamo solo aspettando che Anpal invii le lettere ai disoccupati selezionati con il metodo stocastico di estrazione a sorte, deciso dalla stessa Agenzia”. Lo ha detto oggi l’assessore regionale all’Istruzione, Lavoro e Formazione Professionale Valentina Aprea. “Abbiamo ricevuto l’elenco di circa 5.700 potenziali beneficiari estratti tra i disoccupati residenti nel territorio lombardo – ha detto Aprea. Incrociando i dati, abbiamo visto che 1.600 di questi potenziali destinatari della sperimentazione stanno gia’ usufruendo della Dote Unica Lavoro o di Garanzia Giovani, a dimostrazione dell’efficacia del nostro sistema regionale”. Anche da un punto di vista operativo, gli adempimenti da parte di Regione Lombardi sono stati portati a termine. “Abbiamo – aggiunge l’assessore Aprea – comunicato al Ministero la nostra scelta di far richiedere l’assegno di ricollocazione attraverso l’annunciata procedura telematica direttamente sul portale di Anpal”. In ogni caso non appena questa procedura sara’ messa a disposizione degli operatori, i nostri Centri per l’Impiego attiveranno tutta la necessaria assistenza a quei disoccupati che hanno bisogno di aiuto nella gestione informatica di questi adempimenti burocratici. “Non appena l’ANPAL avviera’ davvero la macchina della sperimentazione Regione Lombardia – spiega l’assessore – e’ pronta a guidarla con la capacita’ che ha dimostrato nella gestione delle nostre politiche attive e che i dati confermano incontrovertibilmente: con il programma Dote Unica Lavoro, dal mese di ottobre del 2013 sono stati presi in carico circa 120.000 disoccupati, di cui ad oggi sono stati ricollocati circa 80.000, con uno stanziamento di circa 140 milioni di euro”. “Altrettanto significativi sono i dati relativi a Garanzia Giovani: dei circa 94.000 ragazzi presi in carico, sono stati avviati al lavoro 82.000, con un investimento di oltre 150 milioni di euro, che ha esaurito gli oltre 50 milioni riservati agli incentivi alle imprese per l’assunzione dei giovani”, conclude l’assessore.

Condividi questo articolo