"/>
giovedì 23 novembre 2017 19:23:05
omnimilano

Real bodies, la mostra sull’anatomia racconta anche il corpo degli atleti

19 agosto 2016 Cronaca

Si prepara ad arrivare ai primi di settembre, poi, l’allestimento e l’apertura dal 1 ottobre. E’ la mostra “Real Bodies”, la maxi esibizione sull’anatomia in programma nei 2000 metri quadrati dello Spazio Ventura 15 di Lambrate, che arriva in Italia dopo il successo registrato all’estero (220 mila ingressi a Lisbona). La mostra dedica anche spazio al corpo degli atleti e permetterà così ai visitatori, ancora freschi di Olimpiadi, di scoprire come lavorano sottopelle le contrazioni antagoniste dei muscoli sfruttando la tensione dei tendini di un fuoriclasse dell’atletica leggera come Usain Bolt durante lo sforzo atletico estremo alla ricerca del record mondiale, capire le differenze funzionali fra uno sport e l’altro, analizzare l’anatomia dei possibili infortuni elaborando la prevenzione dall’usura che la specializzazione sportiva del corpo inevitabilmente comporta. “I corpi dei campioni” spiegano gli organizzatori di Venice Exhibition “saranno per la prima volta visibili direttamente sotto la pelle nei dieci corpi reali di atleti rigorosamente plastinati, alcuni deceduti da poco ed in via di polimerizzazione in questi giorni, procedimento che porta alla completa sostituzione dei fluidi corporei con dei polimeri bloccando per sempre la decomposizione della salma, processo, nella sua apparente semplicità, richiede circa 1500 ore di lavoro e un costo di circa 50 mila euro per ogni corpo plastinato”.

Condividi questo articolo