"/>
sabato 21 aprile 2018 09:56:05
omnimilano

Rapinatori del Rolex, polizia arresta tra Milano e Napoli 5 ladri ‘specializzati’: decine di colpi a segno

21 novembre 2017 Senza categoria

Due rapinatori di Rolex trasfertisti arrestati in flagranza di reato a Rozzano il 31 ottobre scorso dalla Squadra Mobile che li ha bloccati mentre stavano per tornare a Napoli, mentre nei confronti di altri tre rapinatori di Rolex trasfertisti sono state eseguite al Rione Sanità di Napoli il 10 novembre delle ordinanze di custodia cautelare in carcere a seguito di indagini della Squadra Mobile di Milano che li aveva in passato già riconosciuti responsabili di 42 rapine, a cui se ne aggiungono 9 con la nuova ordinanza, commesse sempre a Milano da fine 2016 a inizio 2017. I due rapinatori presi in flagranza di reato sono Carmine T. di 37 anni e Raffaele D’A. di 38, agiscono assieme dal 2011, sono accusati di 3 rapine di Rolex commesse a Milano la cui refurtiva è stata recuperata nell’appartamento che usavano come base, affittandolo, a Rozzano.
I tre rapinatori raggiunti dall’ordinanza di custodia cautelare sono Ciro T., di 47 anni, accusato anche di evasione dai domiciliari, Raffaele Z., di 40 anni, ben noto alla Questura di Milano, e Mario P., 34 enne con precedenti. Giá noti nel milanese per le loro precedenti rapine, avevano come base di appoggio una carrozzeria nei pressi di piazzale Corvetto. I due interventi della Squadra Mobile riguardano due gruppi separati di rapinatori attivi in parallelo come trasfertisti su Milano da Napoli e “specializzati” in Rolex di valore attorno ai 15 mila euro come minimo.
Il trio raggiunto dall’ordinanza cautelare in carcere era già stato individuato e arrestato per 42 rapine a loro carico realizzate a Milano, nell’indagine era stato coinvolto anche il carrozziere di piazzale Corvetto che nel proprio spazio ospitava gli scooter usati per le rapine e gli attrezzi relativi come passamontagna e guanti. Da approfondimenti della stessa indagine è stato possibile emettere ed eseguire, con il pm David Monti, le tre ordinanze di custodia cautelare per altre 9 rapine. I tre pregiudicati sono stati raggiunti presso il rione Sanità, il 47enne è stato denunciato anche per evasione essendo risultato a Milano mentre era sottoposto al regime domiciliare a Napoli.
La coppia di rapinatori arrestata in flagranza di reato è stata individuata grazie ad un attento lavoro di indagini e di analisi di immagini catturate dalle telecamere nelle zone colpite, zone centrali di Milano e di passaggio, soprattutto in mattinata quando le persone si recano al lavoro.
Gli agenti della Squadra Mobile hanno individuato il loro appartamento di appoggio a Rozzano e li hanno arrestati il 31 ottobre. Sono state documentate le tre rapine realizzate dai due arrestati, sempre con il trucco dello specchietto urtato. I due strappavano gli orologi con violenza per poi fuggire senza porsi il problema di sensi unici e limiti di velocitá. Per questo la Squadra Mobile li ha arrestati quando stavano per partire per Napoli da Rozzano evitando inseguimenti in centro che avrebbero messo in pericolo i cittadini. La coppia di rapinatori era da molto attiva, dal 2011, ed uscita dal carcere nel 2014 si era messa subito “al lavoro”, ma senza mai saltare una partita del Napoli, squadra di cui sono tifosi sfegatati. Sono considerati dalle forze dell’ordine una delle bande di rapinatori di Rolex trasfertisti più organizzate, attive su Milano, ora sono a San Vittore.

Condividi questo articolo