"/>
mercoledì 23 agosto 2017 02:34:26
omnimilano

Quartiere Adriano, il parco intitolato a Franca Rame
Pisapia: “Artista che amava teatro e libertà”

16 marzo 2016 Politica

“Franca Rame è stata una straordinaria milanese, innamorata della città, del teatro, della giustizia e della vita. È stata una grande interprete di Milano con la sua voglia di libertà e il desiderio di pari diritti per tutti. È per questo che avere un parco che la ricordi ogni giorno è una ricchezza per ciascuno di noi”. Lo ha affermato il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia durante la cerimonia di inaugurazione del “Giardino Franca Rame – Attrice e sostenitrice dei diritti civili 1929-2013”.
“Non potevamo non dedicare un luogo importante di Milano a questa grande donna e grande artista che è stata protagonista della storia italiana, della nostra storia. La sua arte e la sua battaglia per i diritti fanno parte dello stesso percorso, durato tutta la sua vita e condiviso con Dario Fo. Per questo il nostro dovere adesso è quello di portare il loro teatro a tutti, non solo sui palchi ufficiali; perché il suo ricordo resti sempre vivo, perché si continui a parlare di lei, della sua forza, del suo coraggio di impegnarsi in prima persona nella vita come sul palco”, ha proseguito il Sindaco Pisapia.
“Oggi intitoliamo dunque a Franca Rame un’area di 51mila metri quadri con 500 alberi, nel quartiere Adriano. Un parco progettato con spazi d’incontro, percorsi accessibili a tutte le età, giochi per bambini, sedute per concedersi un momento di riposo, campi da bocce, un pergolato, un’area cani e architetture verdi. Un parco da vivere a pieno, come fosse un palcoscenico di vita quotidiana, d’arte e di cultura”, ha concluso il Sindaco. Durante la cerimonia anche la contestazione di alcuni residenti e militanti di zona della Lega Nord.  Gli esponenti del Carroccio  si sono presentati con degli striscioni con scritto ‘Per Lega e Cittadini, Parco Vianello- Mondaini’, sostenendo che l’intitolazione del parco avrebbe dovuto essere alla memoria della coppia di celebri conduttori tv. Per Samuele Piscina, capogruppo leghista di zona 2 di Milano “i cittadini tramite un sondaggio on line hanno espresso chiaramente la volontà di intitolarlo a Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, la sinistra come sempre non ha ascoltato i cittadini”. E aggiunge: “Franca Rame non è un esempio di educazione per i ragazzi”. Fo ha risposto così ai contestatori: “Cadete male, la Mondaini era sorella di Franca” e “avevano le stesse idee politiche”.

Condividi questo articolo