"/>
martedì 19 giugno 2018 03:06:08
omnimilano

Presentata la lista Fontana: a Milano capolista l’assessore uscente Antonio Rossi

20 febbraio 2018 Politica, Regionali

“Non credo sia paragonabile la situazione di oggi a quella di 5 anni fa”, quando alle regionali del 2013 si presentò la Lista civica Maroni Presidente: “allora i partiti erano in crisi e gli elettori cercavano altre soluzioni. Oggi ci vota chi crede veramente nel civismo e nelle persone che fanno questa lista”. Una percentuale tra il 4 e il 5% “sarebbe ottimale”, ha spiegato il candidato alla guida della Lombardia per il centrodestra, Attilio Fontana, presentando allo Spazio Cobianchi i 26 candidati milanesi della lista civica ‘Fontana presidente’, che, in tutta la Lombardia, in totale, ne conta 70. “Dobbiamo farcela per due motivi: continuare il buon governo del centrodestra e iniziare la grande stagione dell’autonomia che solo noi potremo realizzare, non quelli che fanno un passo avanti e tre indietro – ha sottolineato Fontana -. Il Pd ha dimostrato di avere una politica centralista, che ha tolto autonomia a sindaci e a territori, per cui persone con questa cultura politica non possono portare avanti il tema dell’autonomia. Non possiamo fidarci e dobbiamo farcela noi. Gambe in spalla e ricominciamo a correre”, ha ribadito. “In questi ultimi giorni di campagna elettorale dobbiamo impegnarci moltissimo per recuperare i voti degli indecisi, anche andando casa per casa”, ha concluso Fontana.  “Ho Intenzione di continuare il lavoro che ho fatto. Come assessore alle Sport, perché lo Sport è salute, ambiente e un punto e mezzo del Pil, 24 miliardi di euro”, ha detto Antonio Rossi, assessore uscente ed ex campione olimpico di canoa e capolista a Milano della lista civica Fontana Presidente. Con lui, tra gli altri, Ilaria Maria Preti, giornalista, Domenico Fumagalli, dirigente di azienda sulle energie rinnovabili, Stefano Cassinelli, segretario Nazionale del Partito Anti Islamizzazione, Sergio Leali, imprenditore, Cristina Perazzolo, consigliere comunale a Rozzano e Silvia Mancini, consigliere comunale a Cologno Monzese.

Condividi questo articolo