"/>
venerdì 22 giugno 2018 07:37:21
omnimilano

Pratiche agevolate per i permessi in cambio di denaro, arrestati 6 poliziotti dell’Ufficio immigrazione

28 novembre 2017 Senza categoria

Arrestati 6 agenti di Polizia dell’ufficio immigrazione per condotte risalenti al 2013 e proseguite fino a metà 2016. Gli indagati, a quanto emerso, facilitavano dietro pagamento pratiche per i permessi di soggiorno. Le indagini sono state effettuate dalla Squadra Mobile di Milano a partire da alcuni arresti del novembre del 2016 nei confronti di un poliziotto che era finito ai domiciliari e due cittadini stranieri in carcere. Ora 4 poliziotti sono finiti in carcere, 2 ai domiciliari e un settimo agente è stato sospeso dal servizio per un anno. Nella stessa operazione sono stati arrestati 3 stranieri che facevano da mediatori, uno arabo e due cinesi, mentre un italiano è stato condannato ad obbligo di firma.
Gli agenti erano già stati spostati dall’incarico, alcuni erano nell’ufficio immigrazione della questura altri in alcuni commissariati in cui facilitavano pratiche per carte di soggiorno e permessi. Per ogni documento potevano ricavare cifre a partire da qualche centinaia di euro. I casi sarebbero alcune decine. Tra gli arrestati non ci sono persone che ricoprono o ricoprivano ruoli di vertice. Nell’operazione è stato sequestrato anche un palazzo di pregio da 690.000 euro in provincia di Milano in possesso di uno dei soggetti arrestati. Per i 6 agenti e i 3 stranieri arrestati l’accusa è di accesso abusivo ai sistemi informatici e a falso in atto pubblico, i 4 in carcere sono accusati anche di associazione a delinquere finalizzata all’illecito rilascio di permessi di soggiorno.

Condividi questo articolo