"/>
venerdì 24 novembre 2017 08:26:47
omnimilano

Povertà, Banco Alimentare: emergenza minori, 13mila assistiti nel 2015

12 ottobre 2016 Cronaca

La Onlus presenta il bilancio sociale e sottolinea l’aumento esponenziale di bambini in condizioni di povertà perchè hanno genitori disoccupati

“Siamo davanti a un’emergenza minori”, con un raddoppio del numero di bambini e adolescenti poveri dal 2008 a oggi: a lanciare l’allarme è Banco Alimentare, che oggi ha presentato il bilancio sociale in via San Vittore nella sede dell’alta scuola Impresa e società di Università Cattolica. Secondo l’associazione, nel 2015 sono 670mila gli indigenti in Lombardia, più 100mila rispetto all’anno precedente, dei quali quasi 210mila (una su tre) hanno ricevuto assistenza da Banco Alimentare nel 2015. Di questi, quasi 60mila ha meno di 18 anni. A livello nazionale, i minori che soffrono la fame sono un milione e 131mila. A proposito dei minori, l’associazione spiega che solo a Milano sono 13mila gli ‘under 18’ che si affidano alla struttura, quasi uno su quattro sul totale regionale. Secondo i dati, dal 2008 a oggi l’incidenza della povertà assoluta sulle famiglie con più figli a carico è aumentata del 250 per cento. Citando il rapporto Istat 2016, Banco Alimentare spiega che “la loro crescente vulnerabilità è legata alla disoccupazione dei genitori”. Secondo i dati, a Milano si trova un quarto degli indigenti che ricevono aiuto dall’associazione, e la metà del totale è italiana. In totale, il calcolo su tutto il Paese è di quasi 4 milioni e 600mila poveri, a cui corrisponde più di un milione e 580mila famiglie povere. A fronte di questi dati, l’associazione denuncia uno spreco alimentare di 5,1 milioni di tonnellate di cibo all’anno. Secondo il rapporto, nel 2015 attraverso la sua attività Banco Alimentare ha raccolto oltre 17mila tonnellate di cibo, permettendo la distribuzione di 34 milioni di pasti equivalenti. In dettaglio, sono 29 milioni i pasti inseriti nei pacchi viveri e 5 quelli cucinati in strutture caritative, per un calcolo di 93.400 pasti distribuiti ogni giorno. All’incontro oggi erano presenti l’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino, il presidente del Banco Alimentare Roberto Vassena e il direttore Marco Magnelli. “La collaborazione ormai decennale con il Banco Alimentare Lombardia ha un enorme valore per la nostra città”, ha detto Majorino, che ha definito la collaborazione con associazione “una sinergia tra pubblico e privato di grande valore sociale e un esempio positivo di gestione delle emergenze sociali della nostra città”.

Condividi questo articolo