"/>
martedì 22 agosto 2017 20:44:59
omnimilano

Polizia locale, Sala: “Più uomini, tecnologie e strutture moderne”

4 ottobre 2016 Cronaca, Politica
Diminuiscono le multe con gli autovelox, ma vigili inflessibili su “soste odiose” e chi usa lo smartphone mentre guida: ‘ghisa’ in moto per ‘beccarli’
“Anche grazie a voi Milano è una città accogliente ed efficiente”. Lo ha detto il sindaco Giuseppe Sala, ai vigili schierati in piazza Duomo stamani per le celebrazioni del 156esimo anniversario della fondazione del Corpo. La polizia locale “è un presidio insostituibile di sicurezza e legalità”, ha detto il sindaco, ricordando che in 12 mesi i vigili hanno “risposto a 300mila richieste di intervento” giunte alla centrale operativa. La sicurezza “sarà sempre una priorità per questa amministrazione, perché solo con questa vengono tutelati i deboli e i bisognosi” e in questo “voi non siete solo tutori dell’ordine ma esempio per la coesione sociale, grazie alla vostra professionalità ma anche alle doti di umanità e solidarietà che hanno sempre costituito un punto di forza del vostro Corpo. A questo il vostro sindaco tiene molto”. Al sindaco, in piazza Duomo, il compito di consegnare i tradizionali riconoscimenti agli agenti che si sono distinti durante l’anno: oggi sono stati assegnati tra gli altri a chi ha salvato un bimbo di tre anni dal soffocamento, al gruppo che ha individuato una banda di writer e spacciatori responsabili dell’imbrattamento di mezzi Atm, agli agenti che hanno partecipato alle indagini sull’esplosione in via Brioschi, ai vigili che hanno assicurato la sicurezza ai visitatori di “The floating piers” sul lago d’Iseo. Per Sala si tratta di “testimonianze concrete che ci parlano di cittadini al servizio del prossimo, animati da un profondo rispetto per le istituzioni e per la comunità in cui vivono. Su voi, il vostro senso del dovere e sulla vostra capacità di stare fra la gente si fonda la forza del Corpo. Con voi renderemo sempre più bella, sicura e accogliente la nostra grande Milano”.  Sala ha anche voluto “guardare avanti”. “Credo – ha detto al termine della cerimonia – che ci sia una grande tradizione, ma dobbiamo fare di più in termini di ammodernamento delle strutture, dell’utilizzo delle tecnologie, e abbiamo bisogno anche di immettere nuovi uomini e donne per rinforzare il corpo. È quello che cercheremo di fare appena i vincoli ce lo permetteranno”.
MENO MULTE CON AUTOVELOX MA ‘STRETTA’ SU “SOSTE ODIOSE” – Meno multe con gli autovelox in città, più verbali per le “soste odiose”, sulle strisce pedonali, sui parcheggi per disabili e in doppia fila. E aumentano anche le sanzioni a chi si distrae sullo smartphone mentre guida. I vigili hanno trovato il modo per “beccarli” più facilmente: maggiori controlli con gli agenti in moto, che possono affiancarsi alle auto e, dalla loro altezza, vedere anche chi scrive messaggi tenendo il cellulare sotto il livello del volante. Sono state elevate 250mila le multe in più a Milano negli ultimi dodici mesi, rispetto al periodo precedente, secondo i dati sull’attività della polizia locale diffusi oggi in occasione del 156esimo anniversario della fondazione del Corpo. In base al tradizionale consuntivo di inizio ottobre, dai 3 milioni e 380mila verbali del periodo ottobre 2014-settembre 2015 si è passati nei 12 mesi successivi, fino ad oggi, a 3 milioni e 635mila multe. L’aumento, ha spiegato il sindaco Giuseppe Sala, riguarda il 2015, mentre quest’anno il numero risulta in flessione.

Condividi questo articolo