"/>
sabato 21 ottobre 2017 05:30:32
omnimilano

POLITECNICO, LAUREATI 2014:ACCESSO LAVORO PIÙ VELOCE E CON CONTRATTI PIÙ STABILI

10 maggio 2016 Cronaca

E’ stabile il tasso di occupazione dei Laureati Magistrali italiani del Politecnico di Milano che si attesta anche quest’anno sul 91% (95,6% per ingegneria, 81,2% per architettura, 85% per design). Dalla nuova indagine occupazionale che analizza la popolazione di Laureati 2014 dell’Ateneo ad un anno dal conseguimento del titolo, emergono buone notizie anche sul fronte dei tempi di inserimento nel mercato del lavoro e sul tipo di contratto di lavoro stipulato. Aumenta in maniera significativa la percentuale di laureati magistrali occupati a 6 mesi dal titolo: il 92,7 % (95% per ingegneria, 87% per architettura, 89,4 per design) rispetto all’88,3 % dei laureati 2013 (90,7% per ingegneria, 84,1% per architettura, 84,3% per design).
L’Indagine Occupazionale sui laureati del Politecnico 2014 ad un anno dal conseguimento del titolo di studio è stata svolta dal Politecnico di Milano (Servizio Studi, Career Service e AlumniPolimi Association) in collaborazione con SWG e Delos Ricerche. Le interviste si sono svolte sia in modalità on line che telefoniche e hanno raggiunto l’80,4% dei Laureati Magistrali italiani, il 55,7% dei Laureati magistrali stranieri e il 75,1% dei Laureati triennali.
Per quanto riguarda i tipi di contratto la nuova indagine evidenzia che ben l’88% dei nostri laureati magistrali, ad un anno dalla Laurea, entra nel mercato del lavoro con un contratto di lavoro stabile (51,6 %a tempo indeterminato, 16,3% a tempo determinato, 20,4% apprendistato). Il miglioramento è significativo in particolare per i contratti a tempo indeterminato che registrano un aumento del 16,2% rispetto all’anno scorso.
I dati evidenziano un aumento dell’occupazione all’interno delle grandi aziende (+1,9%) e nelle imprese di medie dimensioni (+3%). In aumento la retribuzione media netta mensile per gli Ingegneri: si passa da 1.540 euro dei laureati 2013 a 1.592 euro dei laureati italiani 2014.
Sono pressoché invariati invece i compensi per architetti (da 1.130 euro a 1.135 euro) e designer (stabile 1.240 euro).
Il Career Service dell’Ateneo ricopre un ruolo importante nell’accompagnare i laureandi verso il primo impiego.
Dei laureati 2014, infatti, il 33,7% (42,9% degli ingegneri, l’11% degli architetti, il 20,4% dei designer) dichiara di aver trovato la prima occupazione grazie al servizio del Politecnico di Milano.
Il 51,5% dichiara invece di aver trovato la sua occupazione per contatti diretti o iniziativa personale.
I tassi occupazionali dei Laureati stranieri 2014 mostrano una crescita significativa rispetto a quelli del 2013 e, per architettura e design, superano quelli degli italiani. Sono infatti l’88,5% (91,9% per ingegneria, 83,3% per architettura, 87% per design) i laureati stranieri 2014 occupati ad un anno dal conseguimento del titolo rispetto all’86,7% dei laureati 2013.
Inoltre, il 50,5% dei laureati stranieri(58% degli ingegneri, 32% degli architetti, 60% dei designer) resta in Italia a lavorare.
L’ 84% (94,3% degli ingegneri, 74,5% degli architetti e 77,4% dei designer) dei laureati triennali che non prosegue gli studi è impiegato ad un anno dal conseguimento del titolo. Degli occupati l’85,7% (85,9% degli ingegneri, 86,7% degli architetti e 84,7% dei designer) lavora a 6 mesi dal titolo.

Condividi questo articolo